Utente 384XXX
gentili dottori sono una donna sulla 50ina di media costituzione... da circa 5 mesi soffro di alcuni sintomi alla bocca
è iniziato tutto con una macchia al centro della lingua che piano piano è diventata liscia e viscida priva di papille gustative...sono andata da 4 specialisti (otorino, dermatologo, maxillo-facciale e dentista), che mi hanno dato tutti esiti diversi (stomatite, glossite, reflusso gastrico e allergia alimentari ecc).
A seguito delle diverse cure ancora non mi sento meglio, anzi ho notato la comparsa di arrossamenti anche al palato nella parte centrale.
ho effettuato un tampone con esito totalmente negativo, e esami del sangue tutte nella norma.
vi elenco i miei sintomi con la speranza che voi possiate aiutarmi a capire e indirizzarmi:
sapore di ferro e salato in bocca
patina biancastra sulla lingua la mattina
ai lati delle lingua come una schiumetta bianca
a volte sento la bocca secca e calda con esigenza di bere

ho pensato che potesse essere una candida ma l'ultimo medico consultato (che peraltro è anche ginecologo) me l'ha esclusa, invitandomi a non utilizzare per un periodo ne dentifricio ne alimenti freddi, caldi e speziati, e a mettere sulla lingua della vitamina E
da quando metto lo spray la situazione sembra migliorare per poi precipitare nuovamente...
prima le papille sembra che si ricostruiscano e poi di nuovo si accentua il rossore e ritorna il viscido.

vi ringrazio sentitamente per l'attenzione...
cordiali saluti
buona giornata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
4% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
il quadro clinico descritto, sia per i sintomi che per le modalità di presentazione, è compatibile con la cosiddetta 'glossite losangica o romboidea mediana', caratterizzata appunto da un'area liscia, perchè depapillata, posteriormente sul dorso della lingua lungo la linea mediana: è considerata una forma di Candidosi atrofica.

E' bene sottoporsi quindi a tampone linguale per la ricerca della Candida orale, soprattutto se il tampone già effettuato non lo prevedesse, e con antibiogramma, per individuare il farmaco antimicotico a cui il micete è sensibile ed impostare la terapia più efficace.
.
Cordiali Saluti