Utente 793XXX
Salve a tutti..
Ho un problema riguardo il frenulo..In passato quando ho avuto rapporti sessusali il frenulo ha iniziato a staccarsi e a sanguinare ma restava ancora attaccato..Ma Due giorni fà quando ho avuto un altro rapporto si è staccato ancora di più ed è uscito ancora più sangue del solito...A me sembra ancora attaccato anche se si è lacerato parecchio..Il fatto che mi preoccupa è che intorno al frenulo e nella parte inferiore del glande, sempre vicino al frenulo, si è formata una macchia scura simile a un livido..Spete dirmi cosa è questa macchia?? e qualcosa di grave che devo curare?? e, visto che è già la terza volta che esce sangue quando ho un rapporto,sapete dirmi se mi conviene operarmi al frenulo o aspettare che si stacchi da solo???

Aspetto vostre risposte al più presto.

Grazie in anticipo!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,
la "macchia scura" potrebbe essere un ematoma. E' poi chiaro che quadri clinici come il suo vanno visti in diretta e poi viene data l'indicazione di cosa fare . Non perda altro tempo!
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
caro utente l a macchia è un probabile ematoma, le consiglio di rivolgersi ad un urologo androlgo per guarire chirugicamente tale frenulo
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
a questo punto attendiamo la sua visita di controllo da parte di un andrologo e poi ci aggiorni , se lo desidera.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
www.andrologiamedica.org