Utente 263XXX
buongiorno, ho 52 anni e finora una bella vita sessuale attiva, purtroppo un paio di mesi fa è iniziato il mio incubo...dapprima non ci ho dato molta importanza pensando fosse una cosa momentanea poi ho visto che ormai in ogni erezione la fisionomia del mio pene era cambiata. in particolare il glande si è incurvato all'insù e tende a sx. fortunatamente non ho dolore e riesco nella penetrazione ad avere un normale rapporto, per ora. A visita urologita il medico alla palpazione mi dice di sentire una placca a media altezza del fusto, e mi ha diagnosticato l'ipp, dicendomi che però essendo lieve, essendo pregiudicata solo la situazione estetica(chiamalo poco) non c'è bisogno di intervenire, che la placca è li da parecchi anni(?) Si e limitato a darmi della vitamina E evlon 100 ( senza peraltro dirmi la posologia) e nessun altro farmaco come invece ho letto viene prescritto in concomitanza.
Ora leggendo e assumendo informazioni ho visto che la posologia normalmente utilizzata è di almeno 800 mg/gg, è corretto? quindi sto prendendo RIGENTEX 400 e Evlon 100 per un totale di 600/gg al g.
Ecoo le mie domande: Se la placca è presente già da anni come mai solo ora si è presentato il problema? ho letto che è importante prendere in tempo la malattia, è sufficiente quello che sto facendo o devo temere un peggioramento ? E' possibile far regredire questa placca formatasi, scioglierla? insomma si può guarire, posso fare della ginnastica o indurre una posizione a riposo che aiuti? Devo chiedere una uleriore visite e insistere per avere una risonanza o ecografia per capire se c'è progressione o stabilizzazione? esistono dei centri specializzati? molte grazie per le risposte che mi darete.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Salve

chiaramente è una patologia che colpisce inaspettatamente la nostra sfera sessuale e ci manda in ansia creando disagio fisico e psicologico

trova su questo portale bellissimi articoli scritti da colleghi superEsperti

primo passo: affidarsi ad andrologo ed eseguire un ecocolordoppler basale e dinamico dei corpi cavernosi

la terapia come lei dice si avvale anche di altri sussidi

un caro saluto e ci tenga informati
[#2] dopo  
Utente 263XXX

Iscritto dal 2012
sinceramente mi aspettavo delle rispste alle mie domande non una generica indicazione, grazie comunque
[#3] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
come le dicevo trova scritto molto su un argomento ancora in parte sconosciuto.

Ma sicuramente riceverà risposte più consone alle sue domande, quando ci sono molti quesiti insieme il tutto si trasforma quasi in una visita e diventa anche difficile rispondere a tutto via web

spero che oggi la raggiunga qualche collega esperto con risposte adatte alla sue giuste richieste

un caro saluto