Utente 381XXX
Salve sono un ragazzo di 20 anni, premetto che sono un tipo ansioso ed ipocondriaco.. ma da un pò di tempo sento la parte destra della faccia che mi tira partendo dalla mandibola, sento l'occhio internamente che tira e la testa come se fasciata pesante.Ho riscontrato che quando giro la testa verso destra sento come il suono dell'orecchio piu otturato e quando al mattino mi sveglio sento un fastidio come se tirasse nella parte delle spalle a destra.
Avverto inoltre un senso di sbandamento (non visibile all'esterno a quanto pare) e giramenti di testa. Qualche mese fa ho sofferto di attacchi di panico e attacchi di ansia ed ho effettuato tutti i controlli. A luglio sempre per problemi simili a questi ho effettuato una risonanza magnetica cerebrale e cervicale senza mezzi di contrasto ma con risultati negativi.
Ho cercato i sintomi su internet e ovviamente ho trovato un infinita di malattie riconducibili a questi sintomi, tra cui Sm, Neurinomi, Cervicale e via discorrendo.
Ora mi chiedo se conviene effettuare nuovamente una risonanza magnetica, o se devo rivolgermi ad uno specialista, e soprattutto vorrei sapere se posso stare tranquillo se tutto quello che c'è scritto su internet non può essere compatibile con la mia situazione
[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, la sintomatologia descritta, in particolare quella riferita all'orecchio, alla mandibola, alla testa e al collo, può essere effettivamente dovuta ad una malposizione della mandibola con coinvolgimento dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM).
Dia un’occhiata agli articoli linkati qui sotto, e veda se il suo caso può rientrare nella problematica descritta.
Se così fosse, le suggerirei di chiedere un consulto anche ad un dentista-gnatologo, esperto in problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare, nei rapporti fra questa e l’orecchio e in problemi posturali: non tutti i dentisti amano trattare questi problemi.
Cordiali saluti ed auguri

http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."
[#2] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Grazie mille per la sua esauriente risposta, ho letto attentamente l'articolo e in effetti riscontro la problematica.
Devo dire anche, che anni fa dopo aver portato l'apparecchio ortodontico, ho iniziato ad accusare problemi di mal occlusione, la mandibola in apertura e in chiusura va verso destra e sento "scrocchiare" tutto.
In questo momento la sintomatologia descritta precedentemente è andata via, è rimasto però il senso di testa fasciata, mentre la problematica vertiginosa è diminuita ma comunque presente.
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Se é come ho scritto, e come mi conferma ( la mandibola in apertura e in chiusura va verso destra e sento "scrocchiare" tutto") purtroppo tornerà!
Trova qualche notizia in più sulla fisiopatologia dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) aprendo questo link:

http://www.studiober.com/patologie/patologia-dellatm-gnatologia-classica/
N.B.: dopo aver aperto il link, si deve clikkare su: "continua e apri il sito.."

Cordiali saluti ed auguri.
[#4] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio nuovamente. un ultima informazione, ma questo problema viene risolto tramite esercizi fisioterapeutici o con un operazione alla mandibola?
[#5] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Come le ho scritto, consultando un dentista-gnatologo, esperto in problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare, nei rapporti fra questa e l’orecchio e in problemi posturali.
Cordiali saluti ed auguri.
[#6] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Aggiungo: gli esercizi sono utili, ma non sufficienti. Un intervento chirurgico non è quasi mai indicato.