Utente 326XXX
Buonasera a tutti.
A breve inizierò a giocare a calcio e volevo togliermi qualche dubbio visto che sono ipocondriaco. Sono un po in sovrappeso 96 kg alto 187 cm e ho appena iniziato a correre mentre attendo di allenarmi con la squadra. Ho 20 anni. Ho sempre giocato anche a calcetto una volta a settimana, per far capire di non essere un "atleta" però neanche un super sedentario. In questi giorni mi sto sforzando al massimo per tornare al 100% esempio:
Venerdi: calcetto intenso.
Lunedi: calcetto intenso
Martedi: allenamento
Sono abbastanza sicuro che i sintomi che vi sto per elencare sono di origine ansiosa e ovviamente dovuti al fatto che sono poco allenato però volevo un gentile consiglio.
Durante la corsa avverto dolori fitti al petto e una sensazione di respiro bloccato come se stessi respirando aria congelata come una strana sensazione lungo l'esofago con dolorini ovunque fra petto e schiena non so se avete capito e il cuore batte con una forza molto forte e ciò tende a rallentare la mia prestazione ed inoltre dispnea sia durante lo sforzo che a riposo.
Aggiungo inoltre che ho da poco sostenuto esami del sangue, visita medica sportiva agonistica, urine e qualche anno fa anche un ecocuore perchè avvertivo gli stessi fastidi anche a riposo, tutti risultati nella norma. (Ho fatto un piccolo percorso psichiatrico per l'ansia che ha notevolemte alleviato questi sintomi).
Secondo voi gentili dottori è una questione di peso/ansia/poco allenamento oppure dovrei fare esami più approfonditi?
Ringrazio in anticipo per la risposta.
[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Ovviamente....la risposta se l'è già data....
Stia tranquillo e continui l'attività fisica che stà facendo.
Saluti