Utente 326XXX
Buonasera a tutti.
A breve inizierò a giocare a calcio e volevo togliermi qualche dubbio visto che sono ipocondriaco. Sono un po in sovrappeso 96 kg alto 187 cm e ho appena iniziato a correre mentre attendo di allenarmi con la squadra. Ho 20 anni. Ho sempre giocato anche a calcetto una volta a settimana, per far capire di non essere un "atleta" però neanche un super sedentario. In questi giorni mi sto sforzando al massimo per tornare al 100% esempio:
Venerdi: calcetto intenso.
Lunedi: calcetto intenso
Martedi: allenamento
Sono abbastanza sicuro che i sintomi che vi sto per elencare sono di origine ansiosa e ovviamente dovuti al fatto che sono poco allenato però volevo un gentile consiglio.
Durante la corsa avverto dolori fitti al petto e una sensazione di respiro bloccato come se stessi respirando aria congelata come una strana sensazione lungo l'esofago con dolorini ovunque fra petto e schiena non so se avete capito e il cuore batte con una forza molto forte e ciò tende a rallentare la mia prestazione ed inoltre dispnea sia durante lo sforzo che a riposo.
Aggiungo inoltre che ho da poco sostenuto esami del sangue, visita medica sportiva agonistica, urine e qualche anno fa anche un ecocuore perchè avvertivo gli stessi fastidi anche a riposo, tutti risultati nella norma. (Ho fatto un piccolo percorso psichiatrico per l'ansia che ha notevolemte alleviato questi sintomi).
Secondo voi gentili dottori è una questione di peso/ansia/poco allenamento oppure dovrei fare esami più approfonditi?
Ringrazio in anticipo per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Ovviamente....la risposta se l'è già data....
Stia tranquillo e continui l'attività fisica che stà facendo.
Saluti