Utente 392XXX
Buonasera, ho una invalidità del 100% certificata da Inps con diagnosi CML: Insufficienza respiratoria in deficit ostruttivo severo con dispnea, disfonia ed intolleranza allo sforzo in pregressa lobectomia superiore DX (2010), per ADK (pT1a N0 G3). Significa che la dispnea è conseguenza dell'intervento che ho subito? Per caso in seguito all'intervento può essersi compromessa la funzionalità del diaframma?
Se così fosse, ci sono possibilità di recupero? Da dopo l'intervento la mia dispnea peggiora costantemente, non riesco nemmeno a bere da un bicchiere, faccio fatica a mangiare, non riesco nemmeno a parlare perché tutto questo mi stanca, vado in affanno e perdo la voce. Mi sposto in carrozzina elettrica dal 2011. Potete darmi un consiglio?
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
16% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile signore,
Capisco il suo disagio e la sua rabbia ma la sua situazione respiratoria non può essere ricondotta a una lesione diaframmatica o dei nervi che controllano questo muscolo.
Lei ha un deficit ostruttivo severo e mi viene spontaneo chiederle se prima di subire la lobectomia dx non fosse un fumatore o non avesse altre patologie ostruttive.
Ovviamente la lobectomia per K ha peggiorato la situazione ventilatoria ma non può averla provocata.
È evidente che lei è affetto da una grave BPCO responsabile verosimilmente della grave sintomatologia dispnoica che lamenta.
Io non ho altri elementi per esprimermi e lei sicuramente è seguito da uno pneumologo.
Dalla situazione che descrive sembrerebbe necessaria la ossigeno terapia domiciliare: ma questo si può decidere solo dopo accurati esami
ed un EGA in primis.
Di più via web non si può dire.
Mi aggiorni pure, se vuole.
Arrivederci,
Caldarola