Utente 392XXX
Gentili Medici

Dopo aver fatto un'emozione urgente per pallore e febbricola, è risultato:

Emoglobina 9.8
Globuli bianchi 15,8
Neutrofili 12.0

Quindi mi è stato detto che c'è un'infezione ma non sappiamo dove.
Mi hanno fatto anche un'ecografia addominale e mi è stata trovata, oltre ai molteplici calcoli alla cistifellea e una calcolosi renale a stampo+ 1 cisti e in sede annessiale destra, si osserva una formazione ipoecogena rotondeggiante delle dimensioni di 4 cm da riferire a corpo luteo emorragico. Posso saperne qualcosa di più?

Da tenere presente che dall'età di 4 anni soffro di ipercalciuria idiopatica con osteoporosi (ho già subito un'intervento all'etá di 11 anni sempre per calcolosi) e anemia cronica insieme a una lieve alterazione del fattore von willebrand

Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
La calcolosi renale "a stampo" è un'ottimo motivo per spiegare una eventuale infezione.
Presumo che sia stata effettuata una urinocoltura.
Ne conosce l'esito?
Cio' premesso, è evidente che una leucocitosi neutrofila così marcata è verosimilmente indice di infezione batterica: chi la cura deve individuare il sito della infezione che ha la strana caratteristica di non accompagnarsi a febbre.
Inoltre se il rene con il calcolo a stampo e' funzionante, valuti con l'urologo l'opportunità di un intervento per asportare la formazione litiasica.
Prima che crei danni irreversibili.
Infine, per il presunto corpo luteo emorragico, vada a visita dal ginecologo per una eco TVG.
Questo è quanto le posso dire via web e con i pochi dati a disposizione.
Saluti cordiali,
Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 392XXX

Iscritto dal 2015
Grazie per la risposta

Quasi tutte le mie urinocolture sono sempre risultate negative anche da piccola, però durante il primo intervento, ho avuto talmente tante infezioni che hanno finito per rovinarmi il bacinetto renale che è stato ricostruito. Attualmente non ho potuto fare gli esami per il rischio alluvione della mia città.

Per quanto riguarda il luteo emorragico, potrei correre rischi data la mia carenza del fattore Willebrand? Martedì ho il controllo dall'ematologa.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
Ritengo che non ci siano rischi per un presunto corpo luteo emorragico che le rinnovo l'invito a far valutare con una eco transvaginale. Anche in carenza del fattore di W.
Le ribadisco che avere un calcolo a stampo, a mio avviso, è una pesante ipoteca per la funzione del rene. Se il rene è ancora totalmente o parzialmente funzionante.
Valuti con l'urologo.
Se vuole può tenermi informato.
Arrivederci.
[#4] dopo  
Utente 392XXX

Iscritto dal 2015
Grazie ancora per la risposta.

La mia funzionalità renale non è mai stata totalmente apposto da quando sono nata, infatti tempo fa mi era stato consigliato dal mio nefrologo una biopsia renale per stabilire l'origine di diverse problematiche (quali proteinuria e un sospetto di acidosi tubolare di tipo 2 che non mi è mai stata diagnosticata da piccola e che l'ipercalciuria sia solo secondaria ad altre patologie).

La terrò informata non appena avrò i risultati degli esami.