Utente 390XXX
Salve dottori,

mi e' stata data la categotia protetta con la percentuale al 50%.

Ho diritto alle esenzioni delle tasse universitarie??
Ho diritto a qualche altra esenzione??

Vi ringrazio per la disponibilta' e per il lavoro che svolgete professionalmente.

Christian
[#1] dopo  
Dr. Stefano Bonomo
24% attività
0% attualità
12% socialità
FROSINONE (FR)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
ha avuto una invalidità civile con riduzione della capacità lavorativa generica del 50% credo.
I vantaggi sono lavorativi cioè nell'inserimento in aziende come quota invalidi, nelle aziende con più di 20 lavoratori dipendenti viene assunto un invalido con riduzione superiore al 46% , altrimenti aumentano i contributi pensionistici e si riducono gli altri vantaggi contributivi
saluti
[#2] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Non è sufficiente essere riconosciuti invalidi civili al 46% per iscriversi nelle liste dei lavoratori protetti (collocamento mirato per disabili), è necessario avere anche la relazione conclusiva ai sensi della L. 68/99 rilasciata sempre dalla Commissione invalidi dell'ASL di residenza, faccia la domanda !

Dr. Maurizio Golia - medico del lavoro - Brescia
[#3] dopo  
Dr. Stefano Bonomo
24% attività
0% attualità
12% socialità
FROSINONE (FR)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
può chiedere alla sua asl di appartenenza o ad un patronato tutti i benefici corrispondenti alla sua invalidità.
saluti
[#4] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Per avere questi benefici (L. 68) deve fare domanda di riconoscimento di L. 68 all'ASL di residenza allegando anche il verbale d'invalidità civile.

Dr. M. Golia - Brescia
[#5] dopo  
Dr. Stefano Bonomo
24% attività
0% attualità
12% socialità
FROSINONE (FR)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Il maggior vantaggio nell'avere un 46% di invalidità civile è nell'inserimento lavorativo, spero che non le occorra mai ma se avesse altre patologie può sempre fare una domanda di aggravamento, le altre patologie di vanno ad aggiungere ha quelle già riconosciute.
saluti
[#6] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Attenzione che anche in caso di domanda di aggravamento, si riparte sempre da zero con il rischio di perdere anche l'invalidità.
Dr. M. Golia - presidente di Commissione Invalidi