Utente 376XXX
Gentili dottori,
Ho avuto un rapporto con la mia compagna il giorno 14 settembre. Il suo ciclo è finito il 30 agosto. Il rapporto è stato super protetto e sono venuto fuori con una masturbazione successiva alla penetrazione. Il preservativo non si è assolutamente rotto anche perche sono di quella gamma denomonata "protect" e quindi realizzati molto piu spessi. Dopo quel giorno la mia ragazza pulendosi dopo aver fatto pipì per due volte ha notato delle perdite rosacee mescolate a muco. La mia ragazza ha problemi col ciclo, nel senso che è molto irregolare. Adesso crede di star avendo perdite da ovulazione preparatorie al prossimo ciclo. Considerando la natura super protetta del rapporto, volevamo chiedervi, c'è rischio di una gravidanza ? Navigando su internet abbiamo letto della possibilità di microfori nel preservativo invisibili a occhio nudo che permettono la fecondazione. Secondo voi è cosi ? Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
pressochè mpossibile gravidanza così
[#2] dopo  
Utente 376XXX

Iscritto dal 2015
Grazie mille dottore. Ma lei intende pressoché impossibile una gravidanza nel mio caso , oppure per quanto riguarda microfori nel preservativo , oppure per entrambi ? Sarebbe gentilissimo se mi desse una qualche delucidazione in più sulla possibilità di microfori sul preservativo perche la mia ragazza si è a dir poco preoccupata e ho paura che ne possa risentire la nostra vita sessuale
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
se legge vede cosa intendo. I preservativi sono testati a campione. Per cui lasci perdere i microfori.