Utente 230XXX
Salve, sono un ragazzo di 26 anni e sto avendo con la mia attuale compagna dei problemi di disfunzione erettile. Premesso che appena possibile farò opportuni accertamenti andrologici che psiciologici, vorrei sapere se l'uso di inibitori delle fosfodiesterasi quali cialis, viagra o levitra siano controindicati in caso di deficit del fattore VII della coagulazione. Io comunque ho scoperto per caso prima di un intervento di avere questo deficit ma non ho mai avuto segni quali emorragie , lividi spontanei ecc . Se sono controindicati, quale sarebbe quello con le minori controindicazioni?
Dottore sono molto spaventato di non poterne fare uso, aspetto una risposta.
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
eviterei quei farnaci per evitare la farmacodipendenza che inducono: solo 1 paziente su 5 prende coraggio a sufficienza per poi farne a meno. E considerata la sua giovane età agirei sulla causa, non sul sintomo come fanno quei farmaci. Detto questo il suo problema di coagulazione non controindica quei sintomatici.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

se le consentono di avere validi rapporti sessuali può usare questi farmaci con tranquillità, senza tumori di interferenze con il suo problema coagulativo. Certo che il ricorso a tali farmaci, vasodilatatori, dovrebbe essere la conclusione di una valutazione diagnostica del suo deficit erettile ma anche le altre metodiche risolutive non sono esenti da complicanze e problemi. Quindi stia tranquillo ed usi, con buon senso, questi farmaci
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 230XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimi Dottori ,
grazie per le vostre pronte risposte e consigli.
Si comunque era già mia intenzione andare a fondo per capire la causa di questo problema e se possibile risolvere essa.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 230XXX

Iscritto dal 2011
Gentili dottori,
Mi è ancora rimasto un dubbio che vorrei chiarire : ma questi farmaci possono "risolvere" anche disfunzioni erettili di natura psicologica, come da ansia da prestazione? o il loro effetto è benefico solo per cause di natura organica??
Grazie
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
veda mio primo post.