Utente 392XXX
Salve, ieri sono stato operato di fimosi.
L'operazione dovrebbe essere andata bene poiché il chirurgo, dopo averla fatta e dopo avermi controllato, mi ha detto che non c'era fuoriuscita di sangue e che potevo tornare a casa.
Mi ha dato un foglio in cui mi ha consigliato di prendere Veclam 500 2 volte al giorno x 5gg + Meliven 3 una al giorno lontano dai pasti + Tachipirina 1000 in caso di dolore ed inoltre mi ha detto di versare, dopo aver urinato, una soluzione mista tra amuchina diluita con acqua tiepida.
Niente di più.
Logicamente ho avuto le prime difficoltà già ieri perché sul foglio non avevo indicazioni per il cambio di bendaggio, rispetto a quello messomi in Ospedale che, però, era da cambiare poiché sporco di sangue.
Stamattina ho parlato con una infermiera dell'ambulatorio che mi ha detto di fare un bendaggio attorno al pene e mettere sulla benda il Luan gel, messomi nel bendaggio originale.
Quindi, a differenza di quanto ho letto in altri post, io non ho avuto creme da mettere sui punti. È possibile?
Inoltre vorrei capire una cosa (il chirurgo era impegnatissimo e mi ha dedicato solo pochissimi minuti subito dopo l'operazione).
La mia situazione attuale del pene è fatta in modo particolare.
In pratica è come se fosse un tubetto da cui fuoriesce una parte del glande, quella da cui fare pipí, ed internamente alla stessa ci sono dei punti. Gli unici che riesco a vedere sono nella parte inferiore e riguardano, ovviamente, la pelle.
Ma è tutto normale? Mi sono venuti dei dubbi ma solo perché non ho avuto molto tempo x fare domande al chirurgo.
Inoltre non mi è stato detto nemmeno di tenerlo verso l'alto, cosa che invece ho letto in molti post.
Per ora, comunque, riesco ad urinare e poi sciacquo con amuchina/acqua.
Inoltre ho dei dolori all'esterno del pene, sul tronco (non so come spiegarlo) come se fossero dei piccoli taglienti, ma a livello visivo pare non esserci nulla.
Potreste iniziare a scioglermi questi dubbi? Ve ne sarei davvero grato perché sono molto teso per questa operazione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

sempre i primi giorni dopo una circoncisione sono "drammatici" quando, operati nel pubblico, non si hanno facili contatti con chi ha effettuato l'intervento.
Ai miei pazienti consiglio più o meno le stesse medicazioni, aggiungo del gentalyn crema da applicare sopra i punti di sutura, non consiglio di tenere il pene verso l'alto, consiglio di farsi una bella doccia dal giorno dopo l'operazione e di farsi controllare in ambulatorio dopo una settimana E' normale che l'aspetto del glande sia abbastanza strano
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 392XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio infinitamente per la risposta.
Le vorrei chiedere ancora qualche consiglio.

1) Il Luan gel lo metto sul bendaggio che poi avvolgo attorno al pene, però ho letto che questo gel non va usato per troppo tempo (nel foglietto). Quindi come mi regolo? Per quanto lo uso?

2) Sulla parte finale del mio post (i bruciori sul tronco) potrebbero essere causati dal fatto che verso il composto acqua/amuchina da lì (per poi far si che scorra sul glande) e che forse sbaglio il dosaggio di amuchina mettendone troppa? Quale sarebbe la composizione ideale? Io avevo capito 10ml di amuchina x 1 litro di acqua, ma forse è troppo ed ho capito male io.

3) Infine volevo chiederle se potevo sostituire la tachipirina con qualcos'altro. In pratica prendo la tachipirina ogni 6 ore ma il sollievo (cioè il non sentire dolori o qualche fitta improvvisa) dura solo un paio d'ore. Forse l'aulin sarebbe meglio in termini di maggiore durata? Mi dica lei.

Attendo fiducioso una sua cortese replica e la ringrazio infinitamente per l'aiuto che ci date e che è sempre essenziale per chi, come me, si sente un po' "abbandonato" e che si trova ad affrontare queste fasi post-operatorie mai semplici, specialmente da un punto di vista emotivo.
[#3] dopo  
Utente 392XXX

Iscritto dal 2015
Salve, oltre a quanto scritto ieri, vorrei chiedere anche quest'altra cosa.
In pratica, da ieri sera, ho notato un gonfiore evidente sulla parte destra, in alto, del pane.
Questa parte è più scura rispetto al resto e mi provoca dolore.
È normale? Ci posso applicare qualcosa o continuo con la tachipirina?
Inoltre altra domanda, ma in questi primi giorni post operazione, è meglio stare a letto quanto più possibile o è meglio che sto in piedi?
Perché ho notato che quando mi alzò sento come una sorta di afflusso di sangue al pene che, per alcuni minuti, mi fa un po' male, salvo poi passare camminando.
[#4] dopo  
Utente 392XXX

Iscritto dal 2015
Salve, aggiorno anche oggi come procede.

Il Luan è molto utile perché, da quanto capito, ha un effetto anestetizzante e quindi mi fa sentire meno dolori.
Resto solo indeciso se continuare ad applicarlo sulla benda e sulle parti gonfie o se è necessario metterlo anche sui punti.

Il gonfiore è evidente, specialmente sul lato destro, in alto e soprattutto mi diventa davvero tanto gonfio quando sto in piedi.
Anche qui sono ancora indeciso se passare più tempo in piedi oo stesosteso, proprio per il gonfiore (o forse se sto in piedi sarebbe il caso di metterci del ghiaccio?).

La tachipirina, dopo un paio di giorni, fa il suo dovere ed anzi sono passato dalla 1000 alla 500 perché l'effetto mi basta.

I problemi di bruciore del tronco erano sicuramente dovuti ad un eccesso di Amuchina quando risciacquavo dopo aver urinato. Infatti ho diminuito la quantità a 5ml x 1 lt di acqua e non mi brucia più.

Il dolore è particolare, nel senso che più che un dolore sono delle fitte che vengono ogni tanto e stranamente riguardano la parte gonfia e non il glande o i punti (che mi tirano solo quando si verificano elezioni notturne incontrollate).

Detto ciò secondo voi sta procedendo tutto per bene? Oggi è il terzo giorno dall'operazione e quindi credo ci voglia logicamente ancora tempo per dei miglioramenti.
Però mi fa bene aggiornare come va anche per un supporto psicologico.
Attendo, come sempre, un vostro cortese riscontro. Grazie.
[#5] dopo  
Utente 392XXX

Iscritto dal 2015
Oggi è il quarto giorno e devo dire che non trovo miglioramenti.
Stamani ho perso una discreta quantità di siero (credo sia quello, è una sostanza marroncina) che credo sia normale esca dalle ferite, giusto?
Inoltre continuo ad avere il grande ipersensibile, non lo riesco nemmeno a sfiorare con un pezzetto di carta e non riesco a scendere in basso la pelle perché mi tirano i punti ed il gonfiore permane.
La situazione, a livello psicologico, almeno per quanto mi riguarda, non è delle migliori, anzi mi sto preoccupando non poco che ci possa essere qualcosa che non va.

Spero vivamente di ricevere risposte in merito ai miei tanti quesiti posti prima.
Mi scuso per la quantità ma il chirurgo che mi ha operato non riesco a contattarlo perché quando chiamo in ambulatorio mi dicono che è sempre occupato.