Utente 113XXX
Buonasera Egregi dottori,
volevo porvi alcune domande, alla quale non riesco a dare riscontro, che in questi mi assillano.
* perché ho una erezione "istantanea" anche in casi in cui so di non poter fare un rapporto sensuale? Mi spiego: in alcuni momenti, come quello banale di un abbraccio sul letto, pur sapendo di non poter andare oltre l'abbraccio mi viene una erezione, come se la mia mente navigasse per conto suo e desse l'input
* collegato a quanto sopra c'è anche il liquido di Cowper che nella situazione sopra viene quasi istantaneo. Anche qui: perché?
* l'ultimo "sassolino" è relativa all'eiaculazione precoce. Diciamo che penso di soffrirne perché durante il primo rapporto sensuale completo ho una durata di circa 30 secondi.
La cosa che qui non comprendo é perché poi la cosa inzia a variare dalle seconda in poi, cioè il tempi aumentano dando anche a me più piacere. È una cosa psicologia? Ci sono degli esercizi possibili?

Vi ringeazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,l'eccitazione sessuale maschile é,comunque,un fenomeno spontaneo che si sublima con l'erezione e con la secrezione delle ghiandole bulbouretrali,lubrificanti e paragonabili alla acquolina in bocca dinanzi ad una leccornia.Più serio é il rilievo della eiaculazione precoce che si verifica nel primo rapporto e non nei successivi per la quale,innanzitutto,é necessario porre una diagnosi andrologica rigorosa che possaquantizzare gli scontati aspetti psicologici e,innanzitutto,valutare se sia partner dipendente o meno.Coridalità.