Utente 240XXX
Salve, ho 31 anni e avuto sempre il ciclo regolare come un orologio di 26 giorni anche se ho sofferto sempre di dismenorrea il primo giorno del ciclo. ho fatto diverse ecografie pelviche in passato l'ultima un anno fa ma è sempre risultato tutto nella norma. Decisi di rivolgermi all'omeopatia per la dismenorrea che era insopportabile visto che gli analgesici tradizionali mi creavano altri disturbi, e per curare disturbi intestinali che mi assalivano da due anni con alternanza dell'alvo e frequente diarrea anche fuori del ciclo, disturbi non risolti dalla medicina convenzionale gastroenterologica. Avevo inoltre problemi alimentari essendo risultata allergica a latte e uova (classe 2 latte-1 uova).
Ho assunto per circa 5 mesi ho Lachesis (prima in dose MK poi XMK), da cui ho tratto pian piano benefici sia per la dismenorrea che per il sonno, ma non completamente.
Quindi mi è stato indicato dall'omeopata di prendere Thuya MK e 35k per mantenimento per 4 mesi. Ora sono due mesi che sto prendendo Thuya ma si sono verificate le seguenti cose da quando l'ho assunta:
-il primo ciclo dopo aver preso Thuya è stato più doloroso e durato 27 giorni
-il secondo ciclo della durata di 28 giorni e quasi completamente indolore
-ora però sono 37 giorni che non mi torna il ciclo (dal 29 Agosto oggi è 4 Ottobre e non mi era mai successo) anche se mi sono passati tutti i mal di pancia e diarrea che avevo e mi sento molto più rilassata anche con il sonno e il sistema nervoso.
Ora mi sto preoccupando però per il ciclo e non so come comportarmi.
Non sono incinta.
Può essere che devo interrompere la Thuya e che sia stata a causarmi questo ritardo? O un lungo viaggio che ho fatto a fine Agosto, o semplicemente il cambio di stagione?
Oppure può esserci stata un interazione con Nux Vomica 6 CH che ho preso per qualche giorno per bruciori di stomaco?
Ho chiamato qualche giorno fa l'omeopata che sostiene che debba continuare a prendere la thuya fino alla fine dei 4 mesi...io non ne sono convinta.
Cosa mi consigliate di fare?
Premetto che è da un anno e mezzo che non faccio uso nè di latticini e né di uova e poca carne rossa, ho reintegrato in quantità minime l'uovo da qualche mese dopo aver rifatto le analisi e aver scoperto che i valori di istamina delle allergie che si erano verificati in passato si sono azzerati.
Vi ringrazio molto in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Giuseppe , Christian De Sanctis
24% attività
20% attualità
16% socialità
CIVITELLA CASANOVA (PE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA

Gentile utente,
un ritardo mestruale come non si era mai verificato,una volta esclusa una gravidanza,ritengo sarebbe meritorio di valutazione ginecologica,anche se non escluderei una causa legata al fattore stress; i farmaci omeopatici da lei menzionati,non credo abbiano influito sul ritardo mestruale,essendo in diluizioni infinitesimali, nè tantomeno l' interazione con la Nux vomica!Cordialità!