Utente 994XXX
Salve a tutti,
sono un ragazzo di 30 anni che pratica sport senza avere grossi problemi.
Poco meno di un mese fà a seguito di alcune visite per una possibile sindorme di Peyronie ho svolto alcuni accertamenti.
Dall'ecografia è risultato esserci un'inspessimento, che però l'andrologo che mi ha visitato, non ha ritenuto essere in questo momento preoccupante e mi ha dato una cura per cercare di bloccare (se non regredire) l'avanzamento di un altra placchetta da lui rinvenuta durante la visita.
Inoltre gli spiegai di aver riscontrato problemi durante i rapporti sessuali in cui mi capitava di perdere l'erezione. Inizialmente l'avevo associato ad un problema con il preservativo.
Quindi di comune accordo mi ha segnato alcuni altri accertamenti da fare per il varicocele, ecocolor doppler testicolare e spermiogramma, che ancora devo effettuare, e delle analisi del sangue più che altro per tranquillizzarmi che magari fosse un problema più psicologico che altro.
Di seguito i valori risultati dalle analisi:

Valore Free T3 (intervallo di riferimento)
2,85 (1,7 - 4,2)

Free T4
1,10 (0,89 - 1,76)

TSH
2,30 (0,35 - 4,2)

FSH Basale
27,76 (1,3 - 18)

17 Beta Estradiolo
19 ( 11 - 44 )

LH basale
16,7 ( 1,1 - 8,7 )

Prolattina basale
5,1 ( 2 - 18 )

Testosterone basale
4,41 ( 2,80 - 11)


Dopo aver letto i risultati e aver visto i valori alti in relazione ad una produzione di testosterone (credo) bassa in virtù della mia età, ho fattto diverse ricerche per capire se ci potesse essere qualche attinenza, e non ne sono stato certo rincuorato.
Ho inviato il referto all'andrologo che mi ha visitato e attendo la sua risposta, conscio che sicuramente una visita personale fatta da una persona competente è migliore di qualsiasi ricerca online.
Non so se sia magari in ferie, quindi volevo sapere se potreste darmi qualche delucidazione e consiglio, se ad esempio sia utile svolgere qualche altra analisi nell'attesa in modo da non perder tempo.
Vi ringrazio anticipatamente per qualsiasi consiglio o delucidazione vogliate darmi,

cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
da fare due cose: spermiogramma ed ecografia scrotale. Poi eventualmente risonanza magnatica nucleare del cranio e della sella turcica (sede della ipofisi) con e senza mezzo di contrasto.
Probabili problemi a carico della fertilità: tutti da vedere e da verificare.
[#2] dopo  
Utente 994XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio Dottore per la risposta.
Come scritto sopra, lo spermiogramma e l'eco color doppler scrotale sono già in programma.
Volevo chiederle due cose:
- per quanto riguarda gli ulteriori accertamenti mi consiglia di aspettare i risultati di quelli o intanto di procedere?
- la perdita di erezione pensa possa essere connesso a quanto descritto da me sopra o come posso eventualmente valutare quest' altro problema?

Ringraziandola nuovamente,
cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
La perdita di erezioni non pare connessa, e bisogna aspettare i risultati di ecodoppler e spermiogramma per capire qulche cosa.
[#4] dopo  
Utente 994XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio dottore.
Quali cause potrebbero esserne la causa?
Considerando che (forse) ho riscontrato un calo del desiderio sessuale.
Potrebbe dipendere anche dalla (possibile/probabile) sindrome di Peyronie?

Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cause? Tutte da verificare: problemi ipofisari o testicolari
Desiderio sessuale e peyronie non c' entrano