Utente 392XXX
Buongiorno,
vi scrivo x avere una consulenza dal vostro p.di vista sulla mia situazione..
Il primo agosto scorso ho notato un piccolo linfonodo zona nucale, e nella stessa giornata ho notato 4 segni tipo eritema ,ma leggermente rialzati sul lato del glande....questa situazione mi ha fatto ritornare indietro di circa una settimana/10 giorni dove ebbi piú di un rapporto occasionale "orale passivo" con donne sconosciute...
Senza prolungarmi in tutto vi dico che l'ecografia evidenzió alcuni piccoli linfo reattivi e basta...i puntini scomparsi dopo 6/7 giorni di mecloderm e monocin, i linfo del collo hanno perdurato fino al 20 agosto..
esami come la toxo hanno evidenziato un numero elevato di anticorpi che è sceso dopo un mese e quellidella mononuc. Negativi....
Peró sono comparsi linfo inguinali, con il piú grande di 2 cm...reattivi....
test eseguiti
spermiogramma x clamidia/gonococco/ureplasmi negativo
positivo x stafilococco aureo
test hiv pcr a 17/31 giorni negativo
test hiv 4 gen con antigene ag p24 a 44/56/71 giorni negativo
test sifilide a 30/60 gg negativo
test citomegalovirus negativo
Ves leggermente più elevata con valore di 18 / massimo 12
pcr nella norma e formula leucocitaria pure
stó trattando lo stafilococco con levoxacin x 15 gg a cui é risultato sensibile
Sono attualmente seguito dal dermatologo x la comparsa di piccole chiazze vasculitiche dei capillari sulle anche, avró visita urologica x valutare il perché di un continuo arrossamento alla base del glande ed un lungo sgoggiolamento dopo la minzione..
inoltre ho effettuato il test per le epatiti b/c di cui non ho ancora i risultati...
Posso considerare i test fatti come definitivi...avete suggerimenti da darmi ??
Ho inoltre effettuato un tampone faringeo x germi comuni e candida xché ho la lingua come spugnosa e biancastra in fondo....ma il tampone é uscito negativo...forse dovrei fare quello linguare??
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
Sarebbe utile che riportasse i valori degli esami per il Toxo, al fine di capire se ha avuto una Toxoplasmosi o semplicemente ha rilevato una memoria immunitaria.
Ha fatto una marea di esami, mi permetta anche inutili (le due PCR per HIV) mentre sarebbe bastato un doppio test in ECLIA per HIV 1 - 2 di IV generazione combo a 30 e 90 gg dal contatto a rischio secondo le linee guida ISS/OMS.
Faccia pure il tampone linguale ma sono sicuro che risulterà negativo come quello faringeo.
Personalmente le consiglio di eseguire un test HIV 1 - 2 in ECLIA, se 90 giorni sono passati, così avrà la sieronegatività definitiva per HIV.
Infine senta cosa pensano gli specialisti dei disturbi che lamenta.
Saluti cordiali,
Caldarola.
[#2] dopo  
392697

dal 2018
Buonasera Dott. Caldarola,
grazie della risposta...i test hiv ho omesso di dire che a 30 gg erano pcr assieme ad anticorpi hiv 1/2 in centro trasfusionale essendo donatore...i valori toxo erano 363 la prima volta e 258 dopo un mese....
oggi ho ritirato quelli delle epat..b e c e sono negativi ,tranne HBeAB positivo, ma debbo ripeterlo xché sembra un falso positivo in quanto tutti gli altri sono neg...ed i precedenti lí avevo fatti a Marzo e quindi improbabile avere solo anticorpi ....