Utente 338XXX
Buona sera cari dottori, il titolo del mio problema sono le emorroidi esterne prolassste.
Premessa che ho già letto molte questioni già aperte su questo sito e mi sono informato un po' su altri siti, e scrivo a voi per chiedere aiuto per la mia situazione.
Circa 4 mesi fa avevo soggiornato in Pakistan dove per via dei cibi speziati e difficili da digerire, in più il cambiamento del acqua , mi ero preso questa "malattia", al tempo erano abbastanza piccole e le ho avute x circa un mese o poco più , ma erano di dimensioni ridotte ed erano esterne e sanguinavano, mi ero solo preso una crema che da quel che mi ricordo aveva anche un effetto anestetico, e avevo modificato la mia alimentazione ed ero guarito. Adesso da circa 10 giorno sto soffrendo come un condannato: avevo mangiato insomma carne piccante e altri cibi insomma pesanti( ho letto la alimentazione consigliata e sconsigliata) e per colpa di ciò mi è ritornato. Mi sono sono preso la crema "avenoc" ma non ha avuto alcun minimo effetto migliorativo. Due giorno dopo il dolore era diventato insopportabile e sono dovuto andare al pronto soccorso; li è stato veramente tragica la cosa: il dottore mi disse: non è niente deve solo spegnere dentro continuamente! Si è messo a spingere dentro le emorroidi facendomi sentire un dolore terribile da farmi urlare, ora io non metto in discussione la sua autorità però....però cavolo... La emorroide più grossa e grande quanto un terzo del mignolo e è impossibile da spingere dentro. Ho continuato a prendere oki da quel giorno per il dolore, la pomata avenoc ,usare il dilatan per allargare le pareti e ho modificato la mia dieta completamente; ma nn ho visto nemmeno un miglioramento : il problema non è che la emorroide non entra dentro di nuovo perché non c'è spazio, ma il fatto che non rientra proprio e ritorna giù dopo due secondi! In più da tre giorno adesso che anche il sangue che esce non solo con le feci, ma continua ad uscire anche a riposo... La cosa mi preoccupa molto... Ho letto un di cose e ho saputo che il "oki" ha effetto negativo quello di rallentare la cicatrizzazione, magari il sangue e dovuto a quello mi chiedo ..anche perché la perdita e veramente aumentata drasticamente... Adesso ho preso un appuntamento per la visita dal chirurgo, ma solo visita controllo non altro... Tra 10 giorni ... Io sinceramente sto veramente male ed è una cosa veramente delicata questa che mi sta abbassando la qualità della vita drasticamente ... Da quel che ho letto e che il mio medico curante mi ha detto che la soluzione e la operazione... Anche io vorrei così almeno magari risolvo la cosa...
Vorrei un vostro parere
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, l'intervento è una soluzione se la sua patologia non ha più margini per essere curata conservativamente. Riguardo alla manovra di rientro del gavocciolo emorroidario la può attuare se possibile, altrimenti no, la visita proctologica con la terapia giusta dopo la visita è necessaria e se è troppo lontana nel tempo, ritorni dal suo curante o in ps, intanto però eviti la stipsi e stia comunque a riposo.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 338XXX

Iscritto dal 2014
Grazie dottore per la sua risposta.
Avrei dei altri chiarimenti da chiedere:
1 secondo lei dovrei continuare a prendere oki per il dolore ? Solitamente tre volte al giorno ma ho cercato di ridurre a due, perché come ho detto sopra nn vorrei che oki per troppi giorni consecutivi causi un effetti indesiderato: cioè che rallenta la cicatrizzazione della ferita che causa il sanguinamento
2 io provo a riposizionare ma ormai mi sembra impossibile visto che sono due adesso
3 per sangue mi sto preoccupando molto, mi saprebbe indicare dei consigli

Grazie delle risposte in anticipo
[#3] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Per l'oki cerchi di ridurre fino ad eliminare del tutto è sempre con gastroprotezione, sulla riduzione delle emorroidi già le ho risposto, sul sanguinamento è normale, ma si faccia rivedere in settimana dallo specialista.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 338XXX

Iscritto dal 2014
buona sera oggi mi ripresento per dire come e la mia situazione attuale. mi ero fatto la visita dallo specifio medico di procrologia e mi ha alla fine detto che lui non poteva fare nulla finche la zona estremamente infiammata non si fosse ridotta e mi aveva rimandato a 3/4 mesi dopo, alla fine la infiammazione e finita da sola e sto bene, ma adesso il probla e che i prolassi cioe i gaviccioli non rientrano sono rimasti e rimangono fuori anche se non fanno male, pero non capisco cosa dovrei fare, il medico mi aveva detto che sarei stato lo stesso operato nel giro di pochi mesi
[#5] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, il fatto che stia meglio, è ovviamente positivo, ma comunque con il tempo per migliorare ulteriormente, dovrá programmare l'intervento.
Saluti.