Utente 293XXX
Buonasera dottori,
Sono un ragazzo di 23 anni, probabilmente un soggetto più ansioso e ipocondriaco di me non ha mai scritto su questo sito.
Leggendo 3 giorni fa delle news mi sono imbattuto su una che diceva i campanelli d' allarme per un tumore alla prostata, da lì praticamente non ho più vissuto. Ho cominciato a palpare i testicoli più più e più volte ancora tutto il giorno cercando di trovare un qualcosa, una differenza, un anomalia. L' unica cosa che ho notato che il destro e più grande del sinistro ma me ne ero gia reso conto molti anni fa, dato per scontato questo, ho notato che i due erano "collegati" in maniera diversa risultando uno attaccato a una vena più grossa e l' altro ad una più piccola.
Detto questo ho continuato non contento per due giorni a controllarmi, palpando e causando sicuramente grazie a questo dei piccoli fastidi quando finivo. Solo oggi mi sono reso conto che la malattia che cercavo non poteva essere nei testicoli visto che prostata e testicoli sono due cose diverse. Quindi ho cominciato a pensare ad una malattia, un tumore ai testicoli, ho letto di tutto, sintomi cause, categorie a rischio.
Sintomi, almeno fino ad oggi non ne ho, non ho bruciore quando urino o eiaculo, non ho dolore, gonfiore o sensazioni strane, non vado in bagno spesso. Toccando in questi giorni non mi sembra di avere strane presenze all' interno.
Oggi però ho accusato per pochi minuti, un dolore al testicolo sinistro (dolore che avevo già provato negli anni passati di tanto in tanto); una volta passato solo ho provato a toccare a fare una leggera pressione ma del dolore non c' era più traccia.
Tornato a casa dopo un' eiaculazione ho visto che lo sperma era molto denso, colore normale direi, ma gelatinoso, non ho avvertito dolore bruciore ecc... tutto questo associato a dei puntini rossi sul glande, e si e no qualche prurito leggero nei giorni passati. La mia ragazza soffre di candida, e io fino a qualche tempo fa ho finito di curare dei conditomi genitali trattati con azoto da tantissimi specialisti misti tra la mia città e Parigi (dove lavoro). Si lo so ho scritto una marea di cose magari non collegate o si, vi prego rispondete se potete, devo fare analisi? Devo vedere qualcuno? Lo sperma non mi capitava di vederlo così da molto tempo, aggiungo che sono un ragazzo vegetariano e che nessuno dei miei parenti ha avuto problemi gravi ai genitali.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

la prima cosa è di tranquillizzarsi, infatti è normale che lo sperma al momento dell'eiaculazione sia gelatinoso, infatti questo suo "involucro" serve agli spermatozoi per proteggersi contro le aggressioni che avvengono nel primo tratto dei genitali femminili.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 293XXX

Iscritto dal 2013
Grazie dottore per la risposta, il fatto è che da molto tempo non era così denso e gelatinoso, quasi a grumi...la mia preoccupazione più grande inoltre riguarda tutto il resto che ho scritto e volevo sapere se in qualche modo qualcosa poteva essere collegato... Ho letto tante di quelle cose che mi sono spaventato tantissimo; compreso che i condilomi acuminati potevo aumentare il rischio di malattie gravi che se persistevano era un problema...tuttavia li ho sempre curati velocemente dalla loro comparsa qualche anno fa...controllo sporadicamente e quando noto qualcosa che non va vado al dermatologo... È evidente che così non posso vivere per questo chiedevo un vostro aiuto
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
eseguire i controlli periodici la mette in uno stato di massima sicurezza, mentre non avendo alcuna sintomatologia, prima di una eventuale visita, esegua uno spermiocitogramma per una valutazione delle caratteristiche macroscopiche e microscopiche.

Ancora cordialità
[#4] dopo  
Utente 293XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera, mi correggo, il mio sperma non è a grumi ma più gelatinoso del solito, dopo 5 6 minuti dall' eiaculazione comunque sia diventa trasparente liquido
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Quindi come già le ho detto, tutto rientra nel fisiologico.
Ancora cordialità