Utente 392XXX
Salve, a seguito di perdurante caduta di capelli, il mio dermatologo ha richiesto una serie di esami, tra di essi un'ecografia pelvica (non transvaginale) da effettuarsi tra il 2° e il 5° giorno di ciclo, necessaria ad individuare eventuale ovaio policistico o multifollicolare.
Stamane, al 3° giorno, ho effettuato detto esame. Il dato che mi ha allarmato è la presenza di soli 5 follicoli: 2 a dx di 13 e 9 mm e 3 a sx (9, 9,7, 8,7 mm).
Al momento non ho in programma di avere dei figli ma ho già 33 anni: la mia riserva ovarica va esaurendosi? Rischio una possibile menopausa precoce?
Ritenete opportuno che consulti uno specialista (endocrinologo, ginecolo) per capire cosa mi sta accadendo?
Il mio ciclo è regolare, durante i mesi estivi ho avuto una leggera irregolarità (4-5 giorni di anticipo) ora rientrata.
In ultimo, il dermatologo ha prescritto a sostegno della terapia samyr e liposom in alternanza per 45 giorni: in reatà non credo possano avere effetti sulla mia fertilità ma lo faccio ugualmente presente.
In attesa di vostro riscontro, ringrazio per la disponibilità.

D.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Per preservare la sua carica follicolare e contemporaneamente fare terapia(oltre che contraccezione ) per la caduta dei capelli lei deve assumere una pillola estroprogestinica con un progestinico a carattere antiandrogenico come il drospirenone, dienogest, clormadinone, .
Se dovesse venir fuori una diagnosi di ovaio multifollicolare la pillola EP è comunque terapeutica.
Questo le consentirà di programmare una gravidanza , senza alterare la sua capacità riproduttiva.
SALUTI