neo  nevo  
 
Utente 379XXX
Salve,
dopo l'estate mi sono accorta che in corrispondenza della riga dei capelli (la quale, sottolineo, è costituita da una colorazione della pelle corrispondente al bianco) era sorto un neo. Colorazione sul marroncino non troppo scuro e piatto. Ho cercato di misurarlo e dovrebbe essere intorno ai 3-4mm.
Adesso non so se era già presente e si è ingrandito, o se è semplicemente sorto. Fatto sta che la riga era l'unico punto in cui mi ero scottata.
Mi reco immediatamente dal dermatologo per una visita di controllo su quel neo, e mi dice che posso stare tranquilla.
Ora, dopo circa 2 mesi, questo neo è diventato davvero chiaro (marroncino chiaro/giallino beige), non riesco quasi più a trovarlo. Ho pensato che la cosa potesse derivare dal fatto che, soffrendo di capelli grassi, nell'effettuare lo shampoo sto utilizzando, per l'ultimo sciacquo, l'aceto di mele, che ho scoperto essere un acido utilizzato da alcuni per rimuovere i nei!
Mi sono subito spaventata, perché non vorrei aver combinato qualcosa. Dall'altra parte, se il cambiamento ha natura fisiologica e quindi deriva da un reale mutamento del neo, e non dall'utilizzo dell'aceto, la cosa mi spaventerebbe ancora di più, dato che ho letto che un sintomo del melanoma è il cambiamento della colorazione del neo, il quale può diventare più chiaro.
Vi ringrazio per l'attenzione.
[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
8% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
è molto frequente che negli anni l'aspetto dei nevi melanocitari possa cambiare ed in particolare non è raro imbattersi in una loro completa regressione. Senza per forza si tratti di un melanoma che peraltro evidenzia la regressione in uno stadio avanzato ed in associazione ad altri elementi diagnostici. Se il dermatologo non l'ha interpretato come melanoma vedendolo da vivo con il dermatoscopio non vedo perché preoccuparsi.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 379XXX

Iscritto dal 2015
Quello che mi preoccupava era il fatto che il cambiamento è avvenuto in un mese, dato che solo il mese precedente mi ero accorta di questo nevo ed era marroncino.
Mi preoccupo nonostante la buona diagnosi del medico, perché, per quello che so, un nevo benigno può, nel tempo, evolversi in melanoma. Per questo credo che vengano effettuali controlli annuali/semestrali.
Dico bene?
[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
8% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2000
Non è proprio così: la maggior parte dei melanomi insorge su cute sana, nasce su un Nevo più raramente e per motivi casuali. Quindi non c'è un Nevo a rischio, tutti i nevi sono precisi e poco importanti. Naturalmente nel caso un melanoma decidesse di nascere dentro un Nevo ne cambierebbe la forma ed i colori, ma non è assolutamente una regola che un Nevo degeneri, anzi è il contrario. I dermatologi moderni sono consci di questo orientamento per cui le consiglierei di avere fiducia nel suo specialista.
Cordialissimi saluti