Utente 391XXX
Gentili dottori, ho 26 e i miei battiti a riposo sono sempre stati tra i 78 e i 95. Da un mese e mezzo però vivo una situazione difficile (la malattia di un genitore) e dunque, secondo il mio curante, somatizzo le mie preoccupazioni con sintomi che per fortuna sto imparando a controllare (oppressione al petto, indolenzimento mani e piedi, tremori, cerchio alla testa) in quanto ho svolto emocromo, analisi della tiroide, visita oculistica e ho quindi escluso patologie. Arrivo a dunque: il mio battito però spesso supera i 100 arrivando anche a 150. Il mio curante mi ha prescritto elettrocardiogramma e ecocardiogramma, risultati nella norma. Dovrei fare ulteriori indagini? Temo che questa tachicardia possa essere pericolosa.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
mi pare che indagini lei né abbia fatte abbastanza
piccole dosi di beta bloccanti le risolverebbero il problema
ne parli con il suo medico curante
arrivedercice
cecchini
[#2] dopo  


dal 2015
La ringrazio dottore della celere risposta. Lei ritiene dunque che debba usare piccole dosi di betabloccanti anche se la mia tachicardia è alta per questioni ansiose e non per problemi di cuore non sano? Ne parlerò senz altro con il mio curante, la ringrazio. Allora ritiene anche inutile un ecocardiogramma da sforzo o l holter? Buona giornata
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Si il beta bloccante e' adattissimo nel suo caso, proprio perche' su base ansiosa.
L'holter lo faccia pure nessun problema
Arrivederci
[#4] dopo  


dal 2015
Ne parlerò con il mio curante e la terrò aggiornata. Buon lavoro
[#5] dopo  


dal 2015
Dottore mi scusi ancora ma ho ulteriori dubbi se permette e precisazioni da fare giusto per completezza. La mia pressione non è alta, in estate 90-60 e di questi tempi massimo 120-80. Inoltre soffro di tosse asmatica quindi ho un po paura di eventuali effetti collaterali dei beta bloccanti. Inoltre, perché il curante e il cardiologo non mi hanno parlato di beta bloccanti conoscendo la mia tachicardia da ansia?
[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
gentile signorina la seconda domanda la ponga
ai colleghi che ha consultato prima. poi
dipende da tipo di beta bloccante . ce ne sono beta bloccanti pressoché neutri sulla
pressione
arribederci
[#7] dopo  


dal 2015
Gentilissimo! A risentirci