Utente 250XXX
Salve,
da un pò di tempo accuso un fastidio e un po di prurito tra lo scroto e l'ano, specialmente quando sono seduto. Il mese scorso avevo una piccola emorroide che ho risolto applicando una cremina.
Ho notato che tra scroto e ano, specialmente se mi piego, vi è un leggero gonfiore... non penso sia la prostata perchè non accuso problemi ad urinare, anzi bevo molto e la mia urina è molto chiara.
Non ho inoltre problemi a trattenere l'urina nè accuso dolore dopo l'eiaculazione.
L'anno scorso sono stato operato di ernia inguinale, ma il gonfiore non era localizzato sotto lo scroto bensì sul pube. Potrebbe essere un'altra ernia inguinale che questa volta è uscita dal lato sx?
Potrebbe essere secondo voi una irritazione dovuta alla vita sedentaria ed al fatto che le sedie in ufficio sono molto scomode e resto seduto per molte ore durante la settimana?
Inoltre, dal punto di vista anatomico, cosa c'è sotto il perineo tra scroto e ano? se mi piego è possibile che sporga qualche ghiandola... se la prostata non è ingrossata? Mah...
Siccome sono un soggetto molto ansioso questo problema mi stressa molto e vi sarei grato per una vostra risposta soprattutto in merito ad una eventuale prostatite anche se secondo me è da escludere visto quanto descritto sopra.
grazie e cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,l'ansia le ha palesemente confuso le idee,per cui riesce ad inventarsi correlazioni tra sintomatologie e patologie che un esperto andrologo,reale e non virtuale,potrebbe facilmente obiettivare o negare con una visita diretta.Una prostatite,ad esempio,non può manifestarsi visivamente...Comunque,le consiglio di eseguire una visita andrologica e seguire i consigli dello specialista che le chiederà esami ematochimici,urinari ed ecografici.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 250XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Dr. Izzo per la Sua risposta.

Mi permetta di notare che, da soggetto "patologicamente" ansioso per quanto riguarda la sfera medica, nel momento che scrivo su questo ottimo sito parto dal presupposto che il consulto online non potrà mai sostituirsi alla visita dello specialista.

Da ansioso la Sua risposta mi fa pensare che la sintomatologia che ho descritto è talmente grave da presupporre una visita medica... in realtà io utilizzo questo, ripeto, ottimo sito per soddisfare una mia curiosità scientifica, da ignorante della materia.

Per questo chiedevo, dal punto di vista anatomico, cosa vi fosse tra scroto e ano, potrebbe essere l'intestino, un'ernia inguinale, o altro non so...
Lo scopo infatti del consulto online è proprio quello di soddisfare una curiosità preliminare del paziente / utente nella consapevolezza che non potrà mai sostituirsi alla visita reale.

Ad esempio questi fastidi sono iniziati da quando ho accusato una piccola emorroide... il resto potrebbe essere un fastidio dettato dalla somatizzazione della mia paura che si è concentrata in quella zona del corpo... magari esagerando per quanto riguarda il gonfiore che sarà una mia impressione... proprio per questo chiedevo cosa vi fosse lì dal punto di vista anatomico.

Mi scusi per il questo lungo messaggio, ma sempre da soggetto ansioso mi sento a volte un po perseguitato, soprattutto quando mi si dice di dover fare degli esami che significa sottrarre tempo al lavoro, alla famiglia, etc. etc.

Grazie ancora e cordiali saluti