Utente 393XXX
Salve, da qualche giorno (neanche una settimana) riscontro un problema del quale non riesco a misurarne la gravità. Premetto che da qualche anno a questa parte mi masturbo regolarmente mediamente due volte al giorno e vivo questa pratica come un'esperienza assolutamente positiva per il mio benessere psico-fisico, in quanto tra impegni principalmente di lavoro e di studio non ho sempre la possibilità di avere rapporti sessuali con una partner. Venendo al dunque, è successo che l'altra sera, durante la mia attività di masturbazione, ho avvertito al momento dell'eiaculazione, nella zona compresa tra l'ano e i testicoli, delle contrazioni involontarie più forti del normale, come se avessi compiuto un grosso sforzo. Da quel momento ho provato nei giorni successivi a riprendere a masturbarmi ma succede che mentre ho il pene in erezione, sento ogni tanto delle contrazioni involontarie abbastanza fastidiose che non mi fanno più vivere serenamente questa pratica. Ho notato che avvengono soprattutto un po' prima dell'eiaculazione e che comunque non avverto né dolori né gonfiori strani durante il resto della giornata. Coglierò l'occasione per fare una visita andrologica ma sarei grato di avere già qualche parere su cosa potrebbe essere accaduto. Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
le contrazioni "involontarie" dei muscoli "volontari" (cioè muscoli che possiamo controllare con il nostro cervello) sono di origine psicogena essendo scatemate dall inconscio. Utile colloquio psicologico.