Utente 390XXX
Buonasera,

da un mese e mezzo circa ho un linfonodo duro sul lato destro del collo. Non è dolente e non capisco se sia mobile o meno .

Ho fatto (non per il linfonodo, ma perchè era un po' che non ne facevo) esami del sangue, tiroide, urine, ecografia addominale ed elettrocardiogramma.

Tutti i valori nella media tranne colesterolo alto e milza lievemente ingrossata.

Dal momento che gli esami che ho fatto sembrano essere risultati nella norma, a cosa può essere dovuto questo gonfiore?
Il linfonodo non fa male ed è duro, dovrei preoccuparmi?

Grazie in anticipo,
Francesco
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
Io non conosco che esami abbia fatto e quindi non posso esprimermi.
Se lei dice che sono nella norma, tranne il colesterolo, ne prendo atto.
In quanto alla formazione che lei identifica come un linfonodo di consistenza dura e non dolente, lo porti alla attenzione del Curante che in quanto medico e più legittimato di lei alla sua valutazione.
Eventualmente di quel linfonodo dovrà fare uno studio ecografico.
In quanto alla milza "lievemente ingrossata" riferito così non significa nulla.
Copi il referto ecografico e poi se vuole ne riparliamo.
Saluti,
Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 390XXX

Iscritto dal 2015
Inizio con il riportare gli esiti degli esami del sangue, se possono servire:

WBC 6.73 (4.00-10.00)
NEUTROFILI %50.3 (40-75)
LINFOCITI %38.6 (20-45)
MONOCITI %10.1 (0.0-10)
EOSINOFILI % 0.9 (0.0 - 6.0)
BASOFILI % 0.1 (0.0-1.5)
NEUTROFILI 3.38 (1.5-6.5)
LINFOCITI 2.60 (1.0-3.5)
MONOCITI 0.68 (0.2-0.8)
EOSINOFILI 0.06 (0.03-0.50)
BASOFILI 0.01 (0.01-0.10)

RBC 5.68 (4.4-5.6)
HGB 17.7 (14.0-18.0)
HCT 49.7 (42.0-52.0)
MCV 87.5 (80-99)
MCH 31.2 (27.0-31.0)
MCHC 35.6 (32.0-37.0)
RDW-SD 39.8 (37.0-54.0)
RDW-CV 12.5 (11-16)

PLT 282 (140-400)
PDW 10.2 (9-17)
MPV 9 (7.2-11)
P-LCR 18.3 (13-43)

Vedo che ho i monociti a 10.1 su un massimo di 10, l'RBC a 5.68 su un massimo di 5.6 e l'MCH a 31.2 su un massimo di 31. Sono valori indicativi?

Ringraziando le porgo i miei piu' cordiali saluti,
Francesco
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
Guardi l'emocromo che posta non dirime il quesito "linfonodo" e ne aggiunge un altro.
Infatti lei è tendenzialmente policitemico; specie se non fuma, non vive in montagna, non ha patologie respiratorie croniche ecc.
L'aumento del volume della milza, di cui parla ma non riporta il referto ecografico, potrebbe avvalorare l' ipotesi.
A questo punto, considerando il linfonodo e un ematocrito cosi alto e non potendola valutare direttamente, le consiglio di rivolgersi al Curante per essere indirizzato ad un ematologo.
Di più via web non è dato di fare, del che mi spiace molto.
Cordiali saluti,
Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 390XXX

Iscritto dal 2015
Purtroppo fumo.
Vivo a 500 metri sul livello del mare, in collina, non penso possa essere definito montagna.

Riporto il referto ecografico:

Il fegato ha morfologia e dimensioni regolari, margini netti e struttura ecogena normoriflettente.
La cistifellea ha pareti regolari, non contiene calcoli e la via biliare principale non è dilatata.
Il pancreas è di normale aspetto ecotomografico, così la milza.
I reni hanno mantelli cortico-midollari di spessore e struttura ecogena nella normalità, componenti sinusali regolari, vie escretici non dilatate e senza formazioni calcolotiche. L'aorta addominale ha calibro e decorso regolare.
La vescica ha pareti regolari, non contiene formazioni produttive o calcolotiche e gli ureteri terminali non sono dilatati.
La prostata e le vescicole seminali sono di aspetto ecotomografico normale.

------------------------------
[Edit] Aggiungo che l'ossigenazione nel sangue (misurando i battiti) era buona, i battiti invece lievemente alti

La milza viene definita di normale aspetto ma durante l'ecografia il medico mi ha detto che è lievemente ingrossata.
Scusi se chiedo, ma la sua risposta specie nell'ultima frase mi ha un po' intimorito: cosa comporta o da cosa può essere causata la policitemia?

Grazie ancora,
Francesco
[#5] dopo  
Utente 390XXX

Iscritto dal 2015
Aggiungo anche i dati di questo esame , dello stesso giorno:

GLUCOSIO 74 (60-100)
CREATININA 0.78 (0.6-1.3)
COLESTEROLO TOTALE 326 ...
COLESTEROLO HDL 60 (35-79)
TRIGLICERIDI 120 (35-150)
GPT / ALT 19 (MINORE 40)
GGT 37 (11-51)


E, se posso permettermi, aggiungo una domanda: eccetto il colesterolo, il medico curante ha ritenuto "normali" gli esami del sangue. Cosa invece le fa pensare che mi debba rivolgere ad un ematologo?
Non chiedo per essere pedante ma solo perchè, da ignorante in materia, non capisco !

Grazie ancora Dott. Caldarola
[#6] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Accertato che fuma, e presumo anche molto,verosimilmente la sua policitemia è secondaria all' abitudine al fumo.
Perciò smetta, finché è in tempo, di fumare, prima di ritrovarsi con un enfisema polmonare o un tumore al polmone, alla vescica, al pancreas, le coronarie piene di placche e un rischio incombente di morte cardiaca o di morbidita' cardio-cerebro vascolare.
La policitemia è l'aumento dei globuli rossi e dell'ematocrito.
Lei già così dovrebbe prendere un antiaggregante: in più ha 326 di colesterolo: cosa sta aspettando il suo curante che le venga un ictus?
Se la milza fosse stata realmente aumentata di volume, perché il "pudore" di non refertarla?
Questa è estrema mancanza di professionalità!
Infine, ma l'ho già detto, faccia vedere quel linfonodo al curante, per gli esami opportuni.
Arrivederci,
Caldarola.
[#7] dopo  
Utente 390XXX

Iscritto dal 2015
Si, fumo l'equivalente in tabacco sfuso di un pacchetto di sigarette al giorno.
Mi sto preoccupando non poco:
visti da profano, i 3 valori riportati sono tutti "al limite del consentito", e anche il curante sembrava tranquillo a riguardo.
Com'è possibile una così diversa reazione? Il mio medico curante mi è sempre sembrato competente e preparato!
Quali sono i valori che l'hanno "preoccupata" e che stanno preoccupando me?
Leggo anche eventuale imminente morte cerebrale... Ma leggo anche "finchè è in tempo"... Sono un po' spaventato...
Grazie ancora della disponibilità e buona serata,
Francesco

[#8] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Senta,
Lei mi ha chiesto un parere e io gliel'ho fornito. Lei sa, e se non lo sa glielo dico io, che fumare l'equivalente di 20 sigarette di tabacco sfuso, la pone ad alto rischio per tutto quello che le ho elencato.
Che il fumo faccia male non lo dico io lo dice l'evidenza quotidiana della gente che muore per il fumo.
Ha 326 di colesterolo totale e un ematocrito di del 50%.
Non sono state fatte indagini su eventuali su dislipidemie genetiche.
Ora: se il suo medico per muoversi ha bisogno che la sua Hb sia di 18.1, il suo HTC di 52.2 e il suo colesterolo di 400 e lei lo ritiene una persona capace, faccia conto che io non abbia scritto nulla.
Se lei tenesse davvero alla sua salute smettetebbe oggi stesso di fumare.
Arrivederci ,
Caldarola
[#9] dopo  
Utente 390XXX

Iscritto dal 2015
Chiedo scusa, intendevo solamente dire che mi è sempre sembrato competente! Non stavo difendendo nessuno!
Ed è appunto anche per questo che sto domandando quì!

Lei dice "se il suo medico per muoversi..." e dunque le chiedo, abusando forse della sua pazienza, per muoversi verso dove?
Cosa dovrei fare?
Una serie di ulteriori esami? E di che tipologia?

Grazie,
Francesco

ps: cerco di smettere di fumare, da adesso
[#10] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Guardi,
In primis smetta di fumare e faccia un Rx del torace in a.p. e l.l.
Le ho già detto di fare valutare da un medico il linfonodo, eventualmente con un esame ecografico.
Faccia uno screening per mononucleosi, CMV e Toxoplasmosi.
Valuti gli indici di flogosi.
Non conosco la sua dieta: se il suo elevato colesterolo dipenda da una dieta sbagliata e da uno stile di vita non salutare o se sia presente ipercolesterolemia anche nei suoi familiari.
Non conosco il suo HDL e i suoi trigliceridi.
Non so se ha mai fatto esami cardiologici e nella fattispecie un ecocolordoppler dei TSA.....
Di lei non so nulla se non che fuma, ha un linfonodo sovraclaveare ingrossato, ha una policitemia verosimilmente secondaria al fumo e che il suo medico probabilmente non l'ha neanche auscultata. E ha un livello di colesterolo per il quale forse non le è stata data alcuna dritta.
Perciò vada dal curante, tanto meglio se e' competente, e gli parli di queste problematiche,
perché non è mia intenzione sostituirmi a chi dovrebbe conoscerla molto meglio di me.
Io le ho dato degli input; sta a lei farne l'uso che ritiene.
Ciò detto la saluto cordialmente,
Caldarola.
[#11] dopo  
Utente 390XXX

Iscritto dal 2015
Grazie mille.

L'RX del torace per evidenziare cosa andrebbe ad evidenziare? Sospetta un possibile tumore?

Il linfonodo pensavo fosse sottomandibolare (si trova piu' o meno all'altezza del pomo d'adamo, ma sul lato destro del collo).
Si tratta invece di uno sovraclaveare?

Sono circa 65/70 kg per 1.75, la mia dieta è stata scorretta in particolare negli ultimi due anni (pasti notturni, molto formaggio, molto pane, molti zuccheri). In piu' ho un lavoro sedentario.
Da un mese a questa parte sono in "dieta fai da te", nel senso che evito dolci,fritti,salse,formaggi, meno carne e cerco di mangiare piu' verdura e frutta ed integrare le proteine con legumi vari.

Colesterolo HDL e trigliceridi li riporto di seguito:
COLESTEROLO HDL 60 (35-79)
TRIGLICERIDI 120 (35-150)

Non ho mai fatto ecocolordoppler, sono stato operato nel 2010 al crociato anteriore ed avevo fatto elettrocardiogramma ed ecocardiogramma per l'operazione.

Un mese fa un altro elettrocardiogramma che riporto:
ritmo sinusale
onda p morfologia regolare
fase di ripolarizzazione nella norma
freq media 84
QTc penso ci sia scritto 413 ms ma non ci giurerei :)
tracciato elettrico compreso nei limiti della norma

Ho tralasciato le parti non compilate, ossia:
extrasistoli
infarto miocardico
ipertrofia ventricolare
ischemia miocardica
blocco av
blocco di branca


Grazie per la pazienza,
buona serata/notte!
[#12] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
bene, se il linfonodo non è sovraclaveare c'è un motivo in più per farlo controllare dal suo medico.
Non penso che lei abbia timore del suo curante.
Mi ha fornito dei dati e io le ho fornito degli input.
Ponendole innanzi i rischi che corre.
Lei ha una tendenza alla policitemia: l'Rx del torace e' necessario, anche perché è fumatore.
Lei ha una importante ipercolesterolemia che è un riconosciuto fattore di rischio cardiovascolare che si somma al rischio fumo moltiplicando il rischio.
Ha un nodulo al collo la cui natura va chiarita.
Per via telematica non posso esserle di aiuto ulteriore.
Voleva un parere e io gliel'ho fornito.
Credo che al di là della sua reazione emotiva, il Consulto telematico possa ritenersi concluso.
Adesso tocca ai medici "in carne ed ossa" gestire la sua salute.
La saluto cordialmente,
Caldarola.