Utente 232XXX
Da due mesi la quantità di sperma che produco è notevolmente ridotta (alcune gocce anche dopo giorni di astinenza).
Questo problema è iniziato dopo una semi torsione del testicolo avvenuta il 20 agosto.
Tutt'oggi il testicolo sx è dolorante, le visite urologiche escludono torsione in atto, in una visita è stata riscontrata una lieve ipovascolarizzazione della parte superiore del testicolo sx.
Quello che mi preoccupa è l'eventualità di danni permanenti e di una riduzione non reversibile dell'eiaculato.
Giovedì avrò un'altra visita urologica di controllo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

tutto quello che ci racconta non sembrerebbe indicarci una causa organica alla sua ipoposia.

Si ricordi comunque che una significativa riduzione del liquido seminale eiaculato, in alcuni casi, puo' essere dovuto ad uno stress psicologico acuto magari legato alla sua "semi torsione del testicolo".

Comunque ora la rimando al suo urologo di riferimento.

Fatta la valutazione specialistica poi ci riconsulti, se lo ritiene utile.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dr. Beretta,

La ringrazio per la sua veloce risposta.

Sono d'accordo con lei anche sull'eventualità che una condizione Psicologica di forte Stress possa incidere sull'eiaculato,
ma il dolore continuo al testicolo sx, seppur moderato, continua comunque a gettarmi nel dubbio più totale sulla diagnosi.

Vi aggiornerò sul parere urologico.

La ringrazio davvero,
questo problema va avanti da un paio di mesi e pare non abbia mai fine!

Saluti.
[#3] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Ho effettuato la visita urologica.

Confermata ipovascolarizzazione area superiore del testicolo sinistro,
l'urologo mi ha detto di fare uno spermiogramma e che plausibilmente può esserci stato un danno permanente a causa della semitorsione che ha ridotto l'eiaculato.
A Dicembre effettuerò una pessia scrotale bilaterale.

- Il liquido seminale sarà sempre così poco? Non tornerà più come prima?
- l'intervento può essere fatto in anestesia parziale?
- quali sono le controindicazioni?
- temo danni da anestesia
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

anche in presenza di un problema testicolare parziale, difficile pensare ad una ipoposia secondaria cosi' eclatante; si ricordi che solo il 10-15% dell'eiaculato proviene da entrambi i testicoli.

Sull' intervento poi chieda chiarimenti ulteriori al suo urologo ma, in alcuni casi, la fissazione di un testicolo puo' essere fatta in anestesia locale con sedazione e le controindicazioni sono quelle che caratterizzano un comune intervento urologico di media complessita'.

Ancora un cordiale saluto.
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

è sufficiente effettuare 1 o 2 esami del liquido seminale per vedere se lei eiacula in maniera "normale tra 1 e 5 ml" o ridotta, scarsa.
Credo lei abbia capito male o il suo medico si è spiegato male o....... ma una torsione testicolare non può determinare variazioni del volume dello sperma!!!
Sulla pessia-fissazione testicolare esistono pareri diversi. Personalmente, dopo 40 di attività andrologica chirurgica, dopo migliaia di interventi sui testicoli, credo di aver effettuato meno di una decina di "pessie" e non me ne sono mai dovuto ricredere.
Sicuramente non parlo del suo caso ma , nella mia lunga carriera, mi è capitato di vedere interventi di 2pessia" fatti più per aumentare la casistica del medico che per reale assoluta necessità andrologica
cari saluti
[#6] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Ho prenotato uno spermiogramma ed a breve avrò i risultati, lo farò il 2 novembre.
L'urologo non mi ha detto che "una torsione determina variazioni nel volume dello sperma".
Mi ha detto che c'è un'area ipovascolarizzata, esito probabilmente della semi-torsione, a suo avviso c'è la probabilità che questa area possa essere una lesione permanente che può aver influito sul volume dello sperma.
Avevo io stesso questa perplessità sin da quando alla prima visita l'urologo mi disse che c'era questa area superiore ipovascolarizzata, in questa seconda visita ho chiesto se la riduzione del volume dello sperma potesse essere riferibile a questa ipovascolarizzazione e il medico ha confermato spiegandomi che è possibile che in delle semitorsioni possano esserci degli esiti permanenti e può capitare ma che l'altro testicolo tende a compensare.
Per quanto riguarda la necessità andrologica, il mio testicolo sinistro è decisamente ballerino considerando che anche durante dei rapporti sessuali a volte è accaduto che risalisse.
Il destro non ha mai dato problemi, mai di nessun genere.

Il vero problema di tutto questo è che l'eiaculato è ridotto evidentemente e l'orchialgia sinistra è sempre presente, a breve affronterò anche un'operazione che purtroppo non risolverà nessuno dei due problemi su citati,
ho ascoltato diversi pareri urologici oltre quelli dell'ospedale che mi sta seguendo e sono tutti molto discordanti.
Sono molto confuso sull'iter da seguire e su quello che mi sta succedendo.

Grazie per le risposte.
[#7] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,
capisco la sua situazione di "indecisione" rispetto a pareri medici discordanti.
ribadisco comunque, senza alcuna forma di polemica, che nessuna area alterata, ipovascolarizzata, sclerotica......del testicolo può determinare riduzione del volume dell'eiaculato (la quota epididimaria e testicolare dell'eiaculato non supera il 2-3%.)
Se il testicolo "ballerino" le crea disagio si faccia tranquillamente operare.
Io avevo solo riportato un parere assolutamente "personale"+
cari saluti
[#8] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Sull'operazione di fissaggio ci penserò.
Il vero problema è purtroppo una confusione generale che aumenta proprio nel contattare specialisti sentendo diversi pareri.
Curioso come sia assente una versione unanime dei fatti su un caso così comune (rotazione del testicolo).

Quindi l'ipovascolarizzazione superiore è da escludere come possibile causa di ipoposia a suo avviso?
Secondo lei, dopo questa orizzontalizzazione del testicolo tornata in sede manualmente a seguito di una mia manipolazione, cosa può aver causato questa ipoposia e questa orchialgia che non vuole proprio andarsene?
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

come gia' ripetutole in divesi post: "l'ipovascolarizzazione superiore (situazione clinica un po' difficile da definire) è da escludere come possibile causa di ipoposia".

Sulle altre questioni poste , difficile risponderle senza poter fare una attenta valutazione clinica diretta.

Ancora un cordiale saluto.