Utente 393XXX
Salve gentilissimi Dottori,
sono Marco 37 anni, da un po' di tempo dopo eiaculazione avverto fastidio ai testicoli e zona laterale ambo i lati dell' addome
Ho effettuato:
_eco addome completo e scrotale ( lieve varicocele sx 1°)
_Dalla visita urologica viene confermato varicocele di 1°, e testicoli piccoli e fatto i seguenti esami:
_Spermiogramma:
ESAME del LIQUIDO SEMINALE
Volume 4.5 mL > 1.5 mL
Aspetto Limpido sui generis
Fluidificazione a 60 min Completa Completa
Viscosità Diminuita Nella norma
pH 8.4 >= 7.2
Numero di Spermatozoi / mL 0.0000 * milioni/mL > 15.0000
Spermatozoi totali > 39.0000
Assenza di nemaspermi anche dopo centrifugazione del
campione.
Round cells Assenti
Leucociti Assenti
Morfologia nemaspermica
Nuovi valori di riferimento (WHO 2010) a partire dal 28.02.2012.
Commento
Campione azoospermico.

_ spermiocoltura : negativa

_ S-LH ( ormone luteinizzante) 3miu/ml [1-8]
_S-FSH (ormone follicolostimol) 13 miu/ml [ 1-12 ]
_S-testosterone* 1,83ng/ml [3,0-10,6]

Non essendo interessato alla fertilità...... volevo chiedere un Vs. parere e sapere se un livello cosi basso ti testosterone può diminuire il desiderio con il tempo e portare a problemi di erezione, una cura x portarlo a livelli normali??
Grazie mille Cordiali Saluti, gentilissimi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

visto il riscontro della sua grave dispermia, potrebbe essere utile studiare un po' la sua situazione clinica generale e particolare.

Nello specifico potrebbe essere utile anche una valutazione citogenetica con indagini del cariotipo o mappa cromosomica, ricerca di eventuali mutazioni a livelleo del cromosoma Y : ora ne riparli con il suo andrologo di fiducia.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore

una azoospermia dovrebbe comunque essere confermata da un altro esame seminale ( è sempre meglio essere prudenti!).
Ci sono situazioni in cui l'organismo (ipotalamo-ipofisi..) non producono abbastanza ormoni (ipogonadismo) che stimolino la spermatogenesi con conseguente azoospermia.
Sostanzialmente lei potrebbe non essere particolarmente interessato alla fertilità ma, quasi sempre, i bassi valori di gonadotropine (LH-FSH) inducono una bassa produzione del testosterone che \incide, tra le altre, sul desiderio sessuale, libido e sulla funzione erettile.e questo mi sembra essere un problema più "acuto"
Cerchi di consultare un andrologo o endocrinologo per una corretta diagnosi e corrette prospettive terapeutiche-
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2015
Gentili Dottori, innanzitutto grazie per la risposta,
volevo chiedere se nel mio caso mi consigliate di più un andrologo o endocrinologo?
_ l' esame seminale è il secondo, quindi confermata.
Secondo voi per quanto riguarda l' azoospermia non c è più niente da fare?
Grazie mille, gentilissimi.

[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

generalmente questo tipo di problematica è trattata da un andrologo oppure da un endocrinologo con chiare competenze in andrologia e patologia della riproduzione umana.

Infine, prima di pensare ad eventuali terapie bisogna arrivare a fare una precisa diagnosi e a questo prposito, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo particolare problema riproduttivo, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/195-azoospermia-spermatozoi.html

Un cordiale saluto.