Utente 393XXX
Salve vi contatto per un consulto a seguito di una rsm lombosacrale fatta e come esito mi è stato scritto quanto segue :
Regolare la morfologia ed il trofismo dei singoli metameri, ad eccezione di L4 L5 ed S1 che mostrano modificazioni tipo Modic di II° grado, in quadro di diffusi aspetti spondilosici.
Modificazione di segnale dei dischi intervertebrali, ridotti in altezza, con fenomeni di ipointensità di segnale nelle sequenze a TR lungo per condizione di discomalacia
Piccola ernia parasagittale sinistra L2 L3
Protrusione discale a largo raggio con contestuale ernia paramediana sinistra di L3-L4
Ernia discale paramediana foraminale laterale sinistra L4-L5 e L5-S1 con fenomeni di contatto sul sacco durale a tale livello e contatto sul decorso radicolare
Nella norma l'ampiezza del canale vertebrale.
Ipertrofia su base degenerativa dei leg. Gialli e delle articolazioni interapofisarie, con incremento d'ampiezza bilaterale degli spazi sinoviali.
[#1] dopo  
Dr. Konstantinos Martikos
28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
La risonanza descrive un quadro di degenerazione degli ultimi due dischi lombari che potrebbero rappresentare un motivo di dolore al rachide lombare e/o lungo gli arti inferiori. L'entità del quadro può essere definita solo dopo una diretta visualizzazione delle immagini ed un esame obiettivo. In base al quadro clinico-radiografico si possono fornire i consigli terapeutici. Se i suoi sintomi sono persistenti le consiglio di effettuare una valutazione specialistica, previo parere anche del suo medico Curante.
[#2] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2015
Lo yoga posso praticarlo?
Grazie per prima
[#3] dopo  
Dr. Konstantinos Martikos
28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
Premesso che esistono vari tipi di yoga ed ogni istruttore di yoga ci mette la sua impronta in termini di impegno fisico per il rachide lombare, generalmente nella mia esperienza non nego ai miei pazienti gli esercizi a corpo libero, ovviamente nel rispetto del quadro clinico, ossia regolandosi con i limiti posti dalla sintomatologia del paziente, senza sforzi eccessivi.
[#4] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2015
Grazie mille. ....farò comunque un consulto specialistico