Utente 368XXX
Buonasera,
vi espongo il mio problema. Da qualche tempo ho come la sensazione che il mio cuore batta con maggiore forza contro lo sterno e questo mi provoca un fastidio proprio al centro del petto; inoltre a volte avverto una sorta di oppressione proprio al centro del petto. Premetto che ho ripreso l'attività fisica, dopo un po' che l'avevo accantonata. Sono stato dal medico, il quale mi ha auscultato e, dopo aver riscontrato tachicardia e "ritmo di galoppo", mi ha prescritto un ECG Holter. Ora, ho la paura di poter avere qualche patologia cardiaca. Posso stare tranquillo oppure questo "ritmo di galoppo" è una questione grave?
Vi ringrazio per la disponibilità dimostrata,
arrivederci.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
La cosa non mi convince. Ritmo di galoppo, in cardiologia, si riferisce alla presenza di un tono aggiunto (oltre ai normali due toni che si sentono) legato alla brusca distensione del ventricolo (galoppo ventricolare o tezo tono) o alla contrazione atriale(galoppo atriale o quarto tono) e indica un certo grado rigidità del ventricolo. Ma se uno sente un ritmo di galoppo l'esame da richiedere dovrebbe un normale ECG ed eventualmente un ecocardiogramma. Chiedere un Holter non ha senso.
Oppure il suo medico si è espresso male e intendeva che sentiva delle extrasistoli. Comunque non capisco perché abbia chiesto un Holter (che è un esame costoso, da fare su appuntamento, e rischia di aspettare un ben po') invece che un semplice elettrocardiogramma che costa molto meno e si fa rapidamente.
[#2] dopo  
Utente 368XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la celere risposta. Per quanto riguarda l'ECG l'ho effettuato la settimana scorsa, previa iscrizione in palestra, ed i risultati erano normali a parte una ripolarizzazione precoce anteriore - per il resto era tutto nella normalità.
Per quanto concerne il ritmo di galoppo, è una cosa grave e connessa a patologie serie oppure posso stare più tranquillo?
[#3] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Credo che il suo medico si sia sbagliato o che lei abbia capito male. ECG normale e ritmo di galoppo non sono molto compatibili.
[#4] dopo  
Utente 368XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio,
in definitiva, da un ECG nella norma, anche se effettuato giorni fa, si dovrebbe evidenziare un ritmo di galoppo?
Inoltre, questo ritmo di galoppo non potrebbe essere connesso con la ripolarizzazione precoce anteriore, evidenziata nell'ECG?
[#5] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Non mi sono spiegata bene, forse, Il ritmo di galoppo è qualcosa che si sente auscultando il cuore, quindi un ECG non può confermarlo né smentirlo.
Però il ritmo di galoppo è di solito associato a un' alterazione cardiaca (ipertrofia e/o dilatazione del ventricolo sinistro) che dovrebbe dare segno di sé anche sull' ECG sotto forma di voltaggi da ipertrofia, o di alterazioni della ripolarizzazione da sovraccarico.
La roipolarizzazioen precoce è invece un aspetto tipico dei cuori sani, dei giovani e degli atleti ben allenati.
[#6] dopo  
Utente 368XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio,
attendo di eseguire l'Holter, nella speranza che non si tratti di nulla di grave.