Utente 393XXX
Buonasera a tutti,
ho 35 anni e da sempre ho sofferto di questo problema. Prima di affrontarlo dal punto di vista medico l'unico periodo in cui non ne ho sofferto sono stati i primi anni con la mia compagna in cui c'era molta frequenza di rapporti.
Poi dalla nascita del primo dei figli la situazione è andata via via peggiorando fino a questo momento in cui il problema c'è e tanto.
E' un anno che cerco con vari medici di risolvere il problema, ho fatto tutte le analisi del caso...da quelle del sangue, allo spermiogramma, ai vari ecocolor doppler e tempi di sensibilità(ora non ricordo il nome preciso). In tutte queste analisi non si è trovato nulla. L'unica cosa che me lo ha momentaneamente risolto è stata l'assunzione di Sereupin per 3 mesi, prescritta dal mio andrologo.
Risentendo l'andrologo mi è stato detto di riprendere il Sereupin, magari a 10 mg e non a 20mg ma io non l'ho fatto perchè vorrei evitare di essere dipendente dal farmaco, tanto credo che la situazione migliori solo durante l'assunzione ma una volta terminata il problema si ripresenti in tutto se stesso.
Il problema è sia durante un rapporto sessuale,anche con diversi partner e sia durante la masturbazione.
Al momento essendo seguito da un omeopata sto seguendo una sua cura di Pulsatilla e Medorrinum, che non stanno dando i frutti desiderati, anche se l'omeopatia è un'pò lenta nei risultati rispetto alla medicina tradizionale.
Sento dirmi ansia da prestazione, ma io vorrei partire dal fatto che il Sereupin me lo ha momentaneamente risolto.E mi viene detto tu ormai ci pensi sempre e quindi succede, ma io ci pensavo anche durante il sereupin ma non succedeva.
Perchè??

Quali consigli o soluzioni potete darmi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la eiaculazione precoce é il disagio sessuale più diffuso e,la sottolineatura che in passato questo disagio non comparisse,associata alla risposta
alla paroxetina,antidepressivo usato fuori delle indicazioni corrette,fa pensare che il quadro clinico possa migliorare,sia con l'assunzione della dapoxetina,sia con il ricorso a creme ritardanti e/o profilattici ritardanti,sia con il contributo di uno psicosessuologo che agisca anche sulla coppia.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
Aggiungo qualche riflessione a quelle del dr. Izzo.

Se la sua e.p è psicogena, così come sembra dalla cura che le è stata prescritta, sarebbe utile un approccio più ampio e meno rivolto al sintomo eiaculatorio.

In ambito sessuologico, e nella fattispecie nell’e.p., non si può trattare esclusivamente il "sintomo" trascurando la cornice emozionale, psichica e relazionale in cui si manifesta...oltre che l'inevitabile " apprendimento sessuale" che avviene in questi casi e la "memoria corporea disfunzionale" successiva.

È infatti una disfunzione sessuale che necessita di un clinico, che possa e sappia farsi carico dell’aspetto diagnostico, terapeutico e del carico emozionale - ed ansiogeno - che questa disfunzione porta con sé

Una “diagnosi non completa” ed una terapia che non affronti le cause nella loro globalità, possono costituire un fattore di mantenimento del disturbo nel tempo, anziché la risoluzione della disfunzione, per questo le parlavo di approccio globale ...

Le allego del materiale da poter consultare ed un canale salute "tutto sull'e.p" redatto a quattro mani con un andrologo.



http://www.medicitalia.it/salute/eiaculazione-precoce
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/3854/Si-http://www.medicitalia.it/salute/eiaculazione-precoce-prevenire-l-eiaculazione-precoce-Quell-incontrollabile-fretta-del-piacere
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1358/Eiaculazione-precoce
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/963/Eiaculazione-precoce-
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/3220/Eiaculazione-precoce
http://www.medicitalia.it/libri/9-eiaculazione_precoce_riflessioni_e_strategie_per_risolvere_il_problema.http://www.medicitalia.it/salute/eiaculazione-precoce