Utente 393XXX
Gentili medici, salve a tutti

mentre facevo la spesa mi è caduto un panino sul pavimento del supermercato, e ho notato che la pellicola protettiva era talmente aderente da essere strappata in alcuni punti, e quindi di sicuro il pane ha toccato il pavimento. l'ho ripreso dopo neanche un secondo e dopo l'ho mangiato.

però pensandoci mi è venuto in mente che il supermercato è vicino a un parco dove la gente passa attraverso la terra, e dove c'è qualche senzatetto, quindi (forse) la terra è contaminata da chissa cosa.

Ora, non mi preoccupo certo di qualche malattia dello stomaco passeggera, ma è possibile che abbia preso qualcosa di grave, tipo la Cisticercosi (verme solitario)?

Grazie in anticipo delle risposte!
[#1] dopo  
Dr.ssa Franca Scapellato
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Non rischia niente, per quanto riguarda il pane caduto a terra (su un pavimento che viene pulito regolarmente ed essendo duro non facilita la vita ai germi), in particolare la tenia non si trasmette in questo modo.
La paura di essersi contaminato e il conseguente rimuginare su questo potrebbe invece essere indice di d.o.c.(disturbo ossessivo-compulsivo), specie se si associa a lavaggi troppo frequenti delle mani e altri sintomi.
[#2] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2015
Grazie della risposta, è che essendo il campo medico fuori dalle mie competenze, ho la brutta tendenza a pensare sempre al peggio!

Comunque niente lavaggi troppo frequenti, anzi a questo punto le chiedo: lo stesso discorso che ha fatto lei vale per quando si mangia, per esempio, la pizza con le mani sporche magari dalla metropolitana/bus?
[#3] dopo  
Dr.ssa Franca Scapellato
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Lavarsi le mani prima di mangiare è una buona abitudine perché i germi si accumulano sulle mani. Temere infezioni o infestazioni perché un cibo parzialmente incartato è caduto su un pavimento, sia pure di un locale pubblico, è eccessivo, i bimbi piccoli che "gattonano" e si mettono le dita in bocca sarebbero impestati di continuo.