Utente 393XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 22 anni. Un anno fa circa ho contratto la sifilide, qualche settimana fa ho fatto i test di controllo e sono risultato negativo alla VDRL ma positivo alla TPHA (1:640). Sono due le domande che vorrei porvi:
1. E' possibile ridurre a zero anche il Tpha prendendo degli antibiotici orali?
2. Un mio amico mi ha proposto di donare il sague per l'Avis. Ma temo che dopo questa spiacevole esperienza sia quasi impossibile, oppure dite che avendo negativa la vdrl potrebbero consentire lo stesso alla donazione? (ovviamente, escludendo altri eventuali impedimenti che potrebbero sorgere dai controlli)
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

purtroppo la risposta è negativa in ambo i casi:

La cicatrice sierologica del TPHA può rimanere positiva a vita senza che si tratti di un fenomeno patologico o di mantenimento della patologia.

Non si può ad ogni modo donare più il sangue.

cari saluti
Dr. Laino
[#2] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2015
Ok la ringrazio per la risposta :)
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Prego e saluti