Utente 837XXX
Salve,
Sono uno studente/lavoratore di 28 anni e vi scrivo dalla città di Palermo.
Da alcune esperienza di vita (rash cutanei e afte alla gola) sono risultato evidentemente allergico agli antibiotici (nela fattispecie sicuramente alle pennicelline, per questo avevo fatto delle prove allergiche qualche anno fa, dopo le quali mi avevano detto che potevo prendere degli specifici antibiotici (quali per esempio il ciproxin), ai quali però probabilmente successivamente mi sono immunizzato e mi hanno provocato ugualmente delle reazioni allergiche "afte a tutto il canale esofageo") ai funghi al burro di cacao e intollerante in qualche modo anche al latte (mi provoca diarrea e mal di stomaco) e al caffè (soprattutto quest'ultimo non riesco proprio a ingerirlo) e al pelo dei gatti. Ho molte puntine sul volto sulle spalle e sul petto, e spesso ho problemi di reflusso gastroesofageo. Inoltre ho livelli di ferro nel sangue davvero bassi (a luglio il l'emocromo era a 33...)
Da un paio di settimane starnutisco frequentemente (non c'è un luogo in particolare che mi fa starnutire) e ieri ho avuto un forte mal di orecchi per il quale alla fine (dato che lavoro in un call center) ho deciso di andare da un otorinolaringoiatra della mia città.
Dopo l'esame il medico ha riscontrato: DEVIAZIONE SINISTRO CONVESSA DEL SETTO IN SOGG CON OTITE SIEROSA SINISTRA e inoltre mi ha detto che soffro di RINITE ALLERGICA (controllando il canale del naso attraverso una microtelecamera) per cui la cura che mi ha prescritto non è stata tanto per l'otite ma per l'allergia per la quale mi ha prescritto: BIORINIL SPRAY 2 puff al giorno per 15 giorni e AERIUS CPR 1 cpr al giorno per 15 giorni.
Ora volevo chiedervi se secondo Voi potrebbe essere una buona cura o se sarebbe il caso di fare delle indagini attraverso qualche esame specifico (perchè in effetti con precisione non saprei neanche a cosa sono allergico) sia per la rinite allergica che per le intolleranze alimentarie vari che per gli antibiotici.
Tengo a precisare che nella mia città la situazione prenotazioni è un pò particolare... prenotano in convenzione ssn tra 2 mesi nel migliore dei casi per qualsiasi esame, e pagare un esame privato al momento mi è quasi impossibile in quanto avendo altri tipi di problemi agli occhi... ho dovuto spendere in 2 giorni più di 1000 euro...
In attesa che possiate consigliarmi invio distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Ha in mano una cura, e invece di farla chiede a noi che ne pensiamo?

Certo che la deve fare, e subito, per motivi generici e specifici.

Quelli generici sono che noi non sappiamo niente al di la' del suo racconto, mentre il collega l'ha vista, l'ha ascoltata, l'ha guardata a lungo e bene, e si e' fatto una sua idea professionalmente fondata e di prima mano, quindi ne sa cento volte piu' di noi.

Quelli specifici sono che lei ha una ipertrofia mucosale tipica delle allergie, che le ha occluso la tuba e riempito di trasudato l'orecchio medio. Si affretti a svuotarlo decongestionando le tube con i prescritti cortisonici e vasocostrittori, se non vuole che l'otite cronicizzi e si organizzi in fibrosi, o vada in suppurazione.

Se comincia a prenotare adesso, fara' le visite in pieno inverno, nel periodo migliore per prepararsi alla nuova stagione dei pollini in primavera.