Utente 394XXX
Buongiorno, sono in cura per alcuni episodi di fibrillazione atriale curati in pronto soccorso. il mio cardiologo dopo il quarto episodio mi ha prescritto assunzione di almarytm 100mg mezza compressa alla mattina e mezza alla sera. Da allora (circa 8 mesi fa') non ho piu' avuto episodi. Poiche' so che alcune persone che hanno il mio stesso problema assumono in combinazione con almarytm anche farmaco anticoagulante mentre io assumo solo almarytm volevo sapere in base a quali fattori viene suggerita la terapia anticoaugulante. grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Una persona come lei, al 4 episodio di f.a. parossistica dovrebbe essere sottoposto a terapia anticoagulante orale
Sarebbe anche utile verificare la opportunità di una ablazione , in attesa consiglierei una terapia anticoagulante orale di profilassi .
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 394XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno Dr Cecchini,
grazie per il riscontro. Poiche' in sede di holter 24 ore effettuato piu' volte non ci sono segni di artmia, potrebbe essere questo il motivo per il quale il mio cardiologo, peraltro operativo in un noto centro cardiologico di milano, non ha associato all'almarytm la terapia anticoagulante? Per quale motivo in assenza di fibrillazione andrebbe associata una terapia anticoagulante? grazie in anticipo per la risposta che mi fornira'
Giuseppe
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Per il semplice motivo che chi ha fibrillato piu di una volta tende a fibrillare nuovamente. Ed ogni volta che avviene la cardioversione il rischio tromboembolico e' molto elevato.
La maggior parte delle eprsone che lei vede con esiti di ictus cerebrali hanno proprio la sua stessa storia.
Arrivederci
cecchini