Utente 332XXX
Salve. Ho 62 e sono in menopausa da 24. Durante controlli di routine un anno fa mi è stata rilevata, all'ovaio SX, una cisti liquida, non vascolarizzata, del diametro di 15mm. I Marker Tumorali si sono rivelati tutti negativi pertanto la mia ginecologa mi ha consigliato di monitorare la cisti ogni quattro/cinque mesi. Per parecchio tempo la situazione è rimasta assolutamente invariata. Negli ultimi tre mesi ho assunto Vagifem 25, su consiglio della ginecologa, per cercare di limitare i disturbi tipici della secchezza vaginale e le cistiti ricorrenti. Contestualmente all'assunzione di Vagifem (ora sospesa) la cisti, pur sempre liquida e non vascolarizzata, si è leggermente ingrossata (ora è da 20mm). Il prossimo controllo sarà fra tre mesi ma è ormai certo che sarà opportuno, anche se la situazione si stabilizzasse, procedere alla rimozione della cisti e probabilmente dell'ovaio. La ginecologa mi ha parlato di laparoscopia ma io temo, essendo stata operata per appendicectomia e, ancor peggio, avendo subito un taglio cesareo, che tale tecnica non sia applicabile e che si debba intervenire in modo ben più invasivo. Mi è stato riferito, infatti, che interventi all'addome sono causa di esclusione delle tecniche laparoscopiche per via delle aderenze sicuramente presenti. Inutile dire che sono molto "terrorizzata" e depressa: è proprio vero che non potrò essere operata in modo "soft"? Cosa dicono le statistiche al riguardo? Vorrei una rassicurazione o una conferma dei miei dubbi, in questo limbo mi sento molto a disagio. Grazie
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ma una piccola tumefazione ovarica , liquida e non vascolarizzata , e dopo aver determinato i valori di marcatori come il CA125, il CEA, il CA19.9 , non prenderei in considerazione l'intervento chirurgico .
La valutazione di una indicazione alla laparoscopia INVECE CHE alla LAPAROTOMIA (incisione dell'addome) dipende dall'operatore .
SALUTI
[#2] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per la risposta velocissima.
La mia ginecologa non si fida della cisti, anche se liquida e non vascolarizzata e anche se tutti i marker sono negativi; ritiene che sia meglio eliminarla ora che è piccola piuttosto che ritrovarsi in una situazione peggiore. Questa è la sua opinione, ed eventualmente potrei consultare un altro specialista per avere un ulteriore parere.
La sua risposta, in cui scrive in maiuscolo laparosocia INVECE CHE LAPAROTOMIA mi fa intuire che la laparotomia sia la tecnica di elezione, e non il contrario, come mi si era fatto credere.
Questo mi rende ancora più incerta. Le farò sapere.
Grazie.
[#3] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2014
Scusi, volevo scrivere laparoscopia INVECE CHE etc.
Il correttore ortografico non aiuta....
[#4] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ho compreso , deve parlarne con la Collega.