Utente 394XXX
Gentilissimi, ho il seguente interrogativo.
La famiglia di mio marito è composta da padre madre figlia e lui.
Salvo la madre che non ha mai avuto nulla, il padre ha avuto un tumore alla prostata in età avanzata, mentre la sorella un tumore al seno a 40 anni, lui tre tumori : melanoma, seminoma e k tiroideo. tutto fra 35 e 40 anni.
tutto prosegue bene , ad esempio mio marito oltre le operazioni chirurgiche e una radiometabolica non ha dovuto fare altro, e tutti i parametri da anni sono buoni.
Ci apprestiamo a volere un figlio, non so se sia un dubbio totalmente infondato e sciocco, ma c'è qualche esame che possa farci verificare una qualche predisposizione genetica per tutti questi tumori in una famiglia di 4 persone? Anche nel parentado in linea paterna ci sono tumorI, IN quella materna no.. Grazie molte
[#1] dopo  
Dr. Mirco Bindi
32% attività
8% attualità
16% socialità
MONTALCINO (SI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Gentile signora. Il dubbio che Lei ha è corretto. Ci sono famiglie che hanno una predisposizione allo sviluppo di tumori. Se vuole fare delle indagini in tal senso bisogna che si rivolga ad un centro di genetica. Se lei cerca "test genetici del cancro" troverà numerose proposte ed anche gli avvertimenti necessari per non trovarsi con risultati inconcludenti. Questo sulla genetica.
Dal 2011 sono in circolazione nuove teorie che si affiancano a quelle genetiche e si basano sulla alimentazione. In particolare il libro "The China study" e L'alimentazione nella prevenzione del Cancro" sostengono che una alimentazione a prevalente consumo di proteine animali (carne, latte e latticini) provoca il cancro in piccole comunità quali le famiglie.
Lo scenario è perciò più complicato di quello che lei pensava. Inoltre valuti anche i costi di una serie di test genetici in confronto ai costi dei due libri su citati. Approfondisca le sue informazioni e ci tenga aggiornati sulle sue scelte. Cordiali saluti