Utente 351XXX
Buona sera. Allego qui di seguito i referti di ECG e Holter

Modesta qualità delle immagini sia dalla proiezione apicale che da quella sub xifoidea e dal giugulo; esame condizionato dalla presenza di tachicardia sinusale FC: 120/min

ECG

Atrio sinistro: nei limiti 30mm
Radice aortica: nei limiti 30mm
Ventricolo sinistro non dilatato, non ipertrofico, trabecolatura dell'apice, conservata
funzione sistolica globale: DTd 43mm, DTs 29mm, SIV 11mm, PP 10mm EF 62%
Cavità destre non dilatate: TAPSE conservato; vestigia embrionali in atrio destro.
Proiezione sub xifoidea non ottimale per ricerca di eventuali shunt.
Assente versamento pericardico

Regolare flussimetria aortica
Lembi mitralici mobili, ispessiti, soprattutto il LAM, atteggiamento a prolasso: lieve (2+/4+)
Insufficienza olosistolica
PAPs 36 mmHg

HOLTER

Terapia eutirox 125mg

Ritmo sinusale durante tutta la registrazione con regolare evoluzione della FC in relazione al ciclo nictemerale e alla attività fisica. (Avevo specificato nel diario che stavo conducendo una corsa di 10min).
Una extrasistole sopraventricolare ed una ventricolare.
Nelle ore serali/notturne BAV di primo e secondo grado tipo Luciani-Wenchebach con RR max <2 sec e brevi lembi di bradicardia <50bpm.
Normale la conduzione AV nelle ore diurne, anche in relazione all'aumento di FC che viene percepita e segnalata come cuore veloce e palpitazione (h 6 e h 10).
Assenti modificazioni significative della fase di recupero rispetto al tracciato di base.
Sostanzialmente Holter sovrapponibile al precedente.

FINE RAPPORTO

Posso condurre attività da palestra?

Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore
quel che ha riportato non è un ECG, ma un ecocardiogramma.
Dai risultati non emerge nulla che controindichi l'attività sportiva.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 351XXX

Iscritto dal 2014
Mille grazie Dr.Rillo. Volevo chiederle un'altra cosa: come mai al passato ecocardiogramma era specificato il grado 1+/4 ed ora 2+/4+? Vuol dire che la valvulopatia è peggiorata?



Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi i risultati dell'eco sono operatore-dipendenti, il che significa che se il collega che ha eseguito l'eco non è lo stesso i risultati non sono paragonabili. Differentemente, comunque stiamo parlando di un'insufficienza non grave.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 351XXX

Iscritto dal 2014
Ho letto che questa condizione di insufficienza prima o dopo porterebbe, nella maggior parte dei casi, ad una condizione per cui si debba cambiare la valvola. E' da ritenere fondata questa informazione?


Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Assolutamente no....legga di meno di medicina o rischia di prendere grosse cantonate.
Saluti