Utente 394XXX
Gentili dottori,

Sono una donna di 51 anni e circa 2 mesi fa ho fatto, dal mio medico estetico di fiducia, delle punture di botox per distendere il contorno labbra.
Dopo circa 2 giorni si sono formati dei gonfiori verticali al di sopra del labbro superiore (i gonfiori si sono sviluppati dal posto in cui è stata fatta la puntura verso l'alto, perciò ai lati di questi si sono formate delle pieghe). Premetto che non ci sono grumi o noduli.
Alla luce sembra che la sostanza iniettata non sia stata assorbita, ma la mia dottoressa mi ha spiegato che il botox è una sostanza liquida, perciò non sa spiegarsi l'accaduto.
A fronte di questo mi ha iniettato dell'acido ialuronico per spianare ed eliminare le pieghe che si sono formate.
Tuttavia la cosa è peggiorata perché adesso il gonfiore sembra ancora più esteso, così mi ha consigliato di fare delle punture con una sostanza di cui non ricordo il nome, per riassorbire l'acido ialuronico.
Sinceramente ho paura di peggiorare ulteriormente la situazione.

Quindi vorrei sapere a cosa è dovuto questo gonfiore, dato che avendo fatto il botox anche sulla fronte, non è accaduto niente di simile.

Se faccio queste ulteriori punture, è possibile che venga assorbito non solo l'acido ialuronico che ho iniettato l'ultima volta, ma anche quello fisiologico, andando a trasformare il gonfiore in un vero e proprio "solco"?

Sperando in una vostra risposta, vi ringrazio anticipatamente.

Cordiali Saluti.
[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

la sostanza utilizzata per riassorbire l'acido ialuronico iniettato in un secondo momento è un enzima (ialuronidasi) specifico per risolvere questo tipo di problematica, purché utilizzato con attenzione.

Esso però non avrà alcun effetto su quanto descritto dopo l'iniezione della tossina botulinica.

Purtroppo l'area buccale è estremamente "delicata" da un punto di vista anatomico rispetto a quella frontale, condizionando a volte l'esito tecnico di un trattamento con tossina botulinica.


Prego.

Cordialmente.
[#2] dopo  
Utente 394XXX

Iscritto dal 2015
Gent. Dott , la ringrazio per la risposta . Sinceramente sono molto preoccupata ,ho avuto paura e non ho fatto le iniezioni di ialurenidasi per rimuovere l'acido ialuronico vorrei sapere se con il tempo il gonfiore e le pieghe sulla bocca provocate dal botox spariranno e se no cosa posso fare oltretutto ultimamente ho notato anche che la pelle sulla bocca è più bianca. La ringrazio. Distinti saluti

[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Di nulla!

Entro pochi mesi vedrà ridursi gli attuali risultati in considerazione del fatto che sia l'acido ialuronico che la tossina botulinica non sono sostanze permanenti.


Si tranquillizzi pure.


Prego.

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
In pieno accordo con il collega, aggiungo la fondamentalita' di una visita dermatologica in accordo con il suo medico di fiducia al fine di chiarire in caso di persistenza, il perché di una reazione che con la tossina botulinica non dovrebbe essere presente (al netto di alterazioni della muscolatura peri labiale in caso di non omogeneo assorbimento)
Cari saluti
Dr.ssa Suetti
[#5] dopo  
Utente 394XXX

Iscritto dal 2015
Gent dottori vi ringrazio per la vostra disponibilità appena mi è possibile farò una visita dermatologica come consigliato, ma ciò che non mi è chiaro è cosa si intende per ( al netto di alterazioni della muscolatura peri labiale in caso di non omogeneo assorbimento). Cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Gentilissima

le rispondo dicendole che la Tossina botulinica come le avranno spiegato, è in grado di rilassare la muscolatura striata nella zona ove viene inoculata.

La sua azione è così selettiva da rimanere confinata alla micro-area ove viene inserita: per tale ragione e nello specifico, le restanti fibre del medesimo muscolo mantengono un grado di contrattilità.

Nel caso specifico quindi, è necessario escludere alterazioni mimiche muscolari che possono rendere apparentemente e per soli motivi funzionali, un'asimmetria.

cari saluti
[#7] dopo  
Utente 394XXX

Iscritto dal 2015
Grazie mille. Distinti saluti
[#8] dopo  
Dr. Cesare Giampietro
32% attività
4% attualità
16% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2011
Salve
mi permetto di ricordare che, in modo assolutamente incontrovertibile, le indicazioni ministeriali per l'utilizzo della tossina botulinica (che è un farmaco a tutti gli effetti) sono esclusivamente per le regioni glabellari e perioculari. Qualsiasi altra zona è da considerarsi a rischio proprio per l'elevato tasso di complicazioni che ne derivano.
Cordiali Saluti