Utente 619XXX
Ho 53 anni, presento un singolo calcolo alla colecisti del diametro max di 19 cm. "compatibile in prima ipotesi con angioma. La colecisti, all'esame eco,risulta normodistesa a pareti regolari, contiene formazione iperecogena con cono d'ombra posteriore, di tipo litiasico, di circa 16 mm. Non dilatazione delle vie biliari, regolare il sistema venoso e la milza". Il dubbio che mi affligge è il seguente: ad una prima "occhiata" presso una struttura sanitaria statale mi hanno consigliato di togliere velocemente il suddetto calcolo, ma per scrupolo mi sono recato presso un altro specialista il quale mi ha garantito che in assenza totale di episodi di coliche (il mio caso)non c'è nessun bisogno di ricorrere all'intevento. Nella giornata di ieri mi hanno contattato dalla prima struttura statale nella fattispacie la persona che dovrebbe eseguire materialmente l'intervento, assicurandomi che avrei incontrato dei problemi se non ricorrevo chirurgicamente. Posso andare incontro a situazioni tipo Pancreatiti se trascuro questa patologia? A chi dar retta?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
In linea di massima la comunita' scientifica condivide il secondo atteggiamento, tuttavia in situazioni particolari si puo' discutere col paziente l' indicazione adi una colecistectomia per calcolosi asintomatica spiegando bene rischi e potenziali benefici dell' intervento. Auguri!