Utente 394XXX
Buonasera a tutti.
Sono un ragazzo di 18 anni. Un mese fa sono stato sottoposto a intervento di frenuloplastica dovuta a fimosi. L'intervento è andato bene come confermato dai medici 3 giorni dopo l'operazione dopo la visita di controllo. Mi era stato detto che i punti sarebbero caduti dopo due settimane (in realtà ci hanno messo il doppio del tempo, ma non mi sono mai preoccupato per questo).
Due giorni dopo la caduta dell'ultimo punto ho deciso di provare la funzionalità del pene masturbandomi. Ora, quando il pene è in flaccidità, riesco a scoprire il glande senza alcuna difficoltà (infatti non avevo problemi neanche quando mettevo la crema antibiotica i giorni immediatamente successivi l'intervento). Quando il pene invece è in erezione, è già più difficoltoso scoprire la "cappella", anche se questo non è un problema. il problema sta invece nel fatto che il prepuzio resta subito sotto la cappella (non scende più di tanto, e per riportarlo su con il pene eretto devo usare due mani e tanto impegno) e mi dà una sensazione di restringimento. Alla fine se scopro la cappella finisce che il pene termina l'erezione (cosa che non accade se mi masturbo senza scoprire del tutto la cappella come facevo prima della fimosi). Come è possibile? E' possibile che la perdita dell'erezione sia dovuta al restringimento?

vi ringrazio in anticipo e vi chiedo scusa se sono stato poco chiaro

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il tempo trascorso dalla frenuloplastica é ancora esiguo,anche se la difficoltà nel far rientrare l'evaginazione del prepuzio in erezione deve essere monitorizzata per evitare l'eventualità di una parafimosi.Credo,però,che nei previsti controlli post operatori,lo specialista reale avrà modo e tempo per valutare il quadro clinico in maniera certamente più esaustiva di noi.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 394XXX

Iscritto dal 2015
Gentile dottore,
sono uno studente fuori sede quindi non ho fissato controlli post operatori oltre quello avvenuto 3-4 giorni dopo l'intervento (eseguito nella mia città).
Comunque mi era stato detto che dopo aver applicato la crema o pulito il pene, sarebbe stato importante coprire il prepuzio per evitare la parafimosi e, quando il pene è il flaccidità, non mi viene difficile. Incontro una resistenza, come ho detto, quando il pene è in erezione (in pratica devo usare due mani). Esistono possibilità che la parafimosi si formi durante l'erezione? Non è un tempo troppo breve?
Inoltre, quando è che il tempo trascorso dall'intervento potrà non considerarsi esiguo? Personalmente mi era stato detto dal chirurgo che avrei potuto riprendere la normale attività sessuale dopo la caduta dei punti.
Potrebbe poi essere utile la ginnastica prepuziale? Se sì, questa si effettua a pene flaccido o in erezione?
Grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...la possibilità della parafimosi é reale ma non bisogna allarmarsi oltre misura.La ginnastica prepuziale va attuata in primis con il pene in stato di riposo,poi,con l'attività sessuale,che va iniziata "a sensazione".Cordialità.