Utente 417XXX
Buongiorno,
sono ungono di 45 anni, e da diverso tempo ad oggi, la sera prima di addormentarmi nel dormiveglia e anche dopo aver preso sonno, all'improvviso mi sveglio rimanendo senza respiro, praticamente bloccato, con sensazione strana alla testa. in questi momenti cerco di reagire alzandomi di corsa dal letto e cercando una via di fuga, come per chiedere aiuto a qualcuno. Propio una bruttissima sensazione, in quei momenti paura che mi succeda qualcosa di grave. Comunque se prima mi capitava una volta ogni tanto adesso sono un paio di giorni che continuano a venirmi. praticamente ogni volta che tento di addormentarmi perdendo quasi coscienza ecco che mi arriva l'attacco.
Vorrei far presente che Soffro di extrasistole da sempre, vanno e vengono a seconda del periodo senza dare alcun preavviso ma, gli episodi episodi non mi sembrano extrasistole, in quanto, le riconosco molto bene. percepisco dei vuoti improvvisi che sono ben diversi da quello che provo la sera oppure anche il pomeriggio se faccio qualche pennichella.
Forse si tratta di qualche altra aritmia? oppure qualche altro problema magari legato ai polmoni?
Poi oltre al disturbo sopracitato, mi capitano altri episodi strani. Se quelli di prima ho quasi la percezione che mi stiano arrivando, questo invece mi coglie all'improvviso in qualsiasi situazione, mi manca il respiro e rimango bloccato per qualche secondo. Forse questi episodi si posso collegare a qualche aritmia? tipo tachicardia o latro? un extrasistole più lunga nel tempo che mi procura questi fastidi? negli anni ho fatto diversi holter cardiaci nei quali si evidenziano extrasistole sopraventricolari e ventricolari ma mai nessuno mi ha dato una terapia. Ma ad oggi le cose mi sembrano cambiate sembra che si siano modificate o peggiorate non saprei come definire la sintomatologia.
Anche qualche minuto fa mi sono alzato dalla sedia per andare in cucina ed ecco che mi si è bloccato il respiro per circa 3 secondi più o meno, con sensazione strana alla testa, forse questa era un'aritmia più seria!?!? non ce la faccio più a vivere così. Sono andato anche all'ospedale Monzino ho riferito cosa mi capitasse ma, ovviamente, se non riuscivano a monitorare la situazione al momento, per loro risultava tutto nella norma, senza alcun tipo di aritmia.
Mi hanno anche fatto gli esami del sangue ed anche quelli nella norma. Infine mi hanno dimesso consigliandomi di fare un holter cardiaco ma, come vi ho scritto sopra, ne ho fatti diversi, senza che vengano fuori gli episodi descrittovi. Quindi può essere che se rifacessi l'esame non riuscirei comunque a registrare questi episodi fastidiosissimi, dopo i quali rimango con la paura che mi recapiti, quindi attualmente sto vivendo di paura, si la paura che mi recapiti più frequentemente senza sapere cosa realmente mi sta succedendo, magari qualcosa di grave.
Gentilmente gradirei che qualche dottore specializzato in cardiologia mi dicesse come procedere e quali esami da fare. Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore
posso dirle che è altamente improbabile che la causa sia cardiaca. E' possibile che quanto descritto nella prima parte, ossia quel che le capita di notte, sia dovuto a una sindrome delle apnee notturne (del resto il suo sovrappeso lo giustifica). Per questo però deve rivolgersi a uno pneumologo che può fare le indagini del caso e confermare o escludere questo sospetto.
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2007
Buongiorno Dott.re Mariano Rillo,
scusi se la disturbo nuovamente ma anche pochi minuti fa sono andato in bagno e all'improvviso ho sentito delle extrasistole partire da sotto il costato sinistro modificandomi successivamente il ritmo cardiaco, più veloce. si scatenano sempre da li, a volte leggere uno o due battiti in più e volte delle vere mitragliate.. Quindi secondo un suo parere non sarebbero le extrasistole o altre aritmie a causarmi il blocco del respiro? queste extrasistole o tachicardie mi danno fastidio cosa posso fare correre al PS per farmi visitare oppure dal medico di famiglia il quale mi prescriverà i soliti esami di routine? mi dica lei, grazie
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Se l'extrasitolia è già stata valutata e definita benigna non è delle extrasistoli che deve preoccuparsi e non ritengo che siano le extrasistoli a darle i sintomi che riporta.
Quanto avevo da consigliarle l'ho già fatto.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2007
Ma ora di extrasistole o aritmie diverse come tachicardia etc ne ho di più e con maggior frequenza come faccio a non preoccuparmi,grazie