Utente 394XXX
Salve sono una ragazza di 19 anni, a gennaio 2015 per la prima volta inizio ad avere questi strani dolori che si presentavano quando mi sedevo, quando dormivo a pancia su, e ogni tanto quando camminavo, dopo una settimana vado dalla dottoressa perché il dolore aumentava e cosi vengo a scoprire di questa ciste pilonidale... mi da una crema da usare da mettere su questa ciste "gentalin beta"... non passa, aumenta e si infiamma al punto che io non potevo nemmeno stare dritta con la schiena, vado in ospedale e mi dicono che è da asportare ma senza anestesia perché era troppo infiammato, incidono, faccio le medicazioni tutto apposto, si chiude. Oggi a distanza di 10 mesi mi ritorna, dolore "sopportabile" non riesco però a sedermi e dormire normale...non avrei intenzione di fare un altra incisione soprattutto senza anestesia, non c'è un modo per alleviare comunque l infiammazione? Il dolore? E se scelgo di fare l asportazione chirurgica in cosa consistera? E i giorni di guarigione? Quando potrei tornare a lavorare? Grazie mille per l attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Michele Malerba
24% attività
12% attualità
12% socialità
TERMOLI (CB)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
Gentile ragazza, se non si decide ad asportare radicalmente la cisti pilonidale non risolverà mai definitivamente il problema , ovvero sarà soggetto a ripetute infiammazioni fino alla formazione dell'ascesso sacro-coccigeo.
Una volta inciso l'ascesso, come le hanno fatto giustamente la prima volta per eliminare l'infiammazione, doveva far seguire dopo poco, a flogosi spenta,il 2° tempo ,ovvero l'intervento di asportazione radicale dell'intera cisti pilonidale.
I giorni di guarigione dipende dal metodo chirurgico utilizzato, ovvero aperto e/o chiuso con punti.
Quando potrei tornare a lavorare? Dipende dal tipo di lavoro e comunque in generale dopo 7-10 giorni s. c..
Con cordialità.
[#2] dopo  
Utente 394XXX

Iscritto dal 2015
È stato gentilissimo, la rigrazio!
Cordiali Saluti.
[#3] dopo  
Prof. Luigi Basso
24% attività
8% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Cara giovane, schematicamente, vi sono 5 opzioni chirurgiche:
1. tecnica aperta (decorso 3 mesi),
2. marsupializzazione (decorso 2-3 mesi),
3. tecnica chiusa (decorso 15-20 giorni, se non si apre),
4. lembi vari (chirurghi plastici),
5. intervento mini-invasivo di Bascom-Gips (decorso 5-10 giorni).
Io personalmente eseguo quasi sempre l'intervento mini-invasivo di Bascom-Gips, particolarmente indicato nei giovani e nelle donne, visto il basso impatto psicologico ed estetico.
Cordialmente.
[#4] dopo  
Dr. Claudio Olivieri
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2015
In questi casi, e soprattutto per evitare delle ferite deturpanti e per favorirle un precoce ritorno alle sue normali attività quotidiane, Le consiglio di prendere in considerazione l'asportazione mediante la tecnica mini-invasiva.
Cordiali saluti.