Utente 394XXX
Buongiorno, ho 31 anni e vorrei avere un consulto su un fatto che mi crea parecchi dubbi.
Io praticamente da sempre ho una eiaculazione astenica, quindi con il liquido seminale che cola a lacrima, pur con spinte muscolari vigorose. È una cosa che ho sin da ragazzo, ma non ho mai pensato potesse essere un problema, anche perché non ho mai riscontrato altri sintomi disfunzionali o dolori. Non ho mai avuto problemi con l'erezione e la quantità di liquido seminale mi sembra nella norma, così come il colore e la densità. Non ho problemi di sterilità. Ho un frenulo un po' corto ma non mi ha mai creato fastidi o dolori particolari, e riesco senza problemi a scoprire il glande per intero.
Dopo l'eiaculazione, per alcuni minuti, ho fuoriuscite di liquido di piccolissima entità, solitamente trasparente, e a intervalli di uno-due minuti circa, ma sono stato rassicurato dicendomi che era normale.
Molto raramente mi è capitato di avere un piccolo getto con le prime contrazioni orgasmiche, ma si parla di 1-2 cm, e spesso dopo lunghi periodi di masturbazione a "stop&go", mentre mai con i rapporti sessuali.
Ho letto molti articoli e discussioni in merito alla mancanza di forza nell'eiaculazione, soprattutto in questo sito, e legano sempre questo fatto a disfunzioni o patologie infiammatorie, che vedono associati però anche una serie di sintomi che non mi si sono mai presentati.
Vi domando questo perché la mia nuova ragazza è rimasta un po' stranita scoprendo che la mia eiaculazione non ha getto, dato che per sua esperienza è sempre stato normale averlo (oltre al fatto che anche a me piacerebbe averlo), e la cosa infatti mi ha spinto a chiedervi un parere.
Come detto non capisco se può essere una cosa normale che alcuni non abbiano il caratteristico "getto" eiaculatorio, o se invece è da prendere come sintomo di qualche disfunzione. Anche se ripeto, non ho mai accusato altri problemi finora, se non appunto un frenulo leggermente corto, che comunque non mi ha mai creato impedimenti nella vita sessuale.
Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione e vi porgo cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore
la eiaculazione astenica può dipendere da alterzioni del pene, del canale uretrale, di entrambi, da alterazioni neulogiche, prostitiche orminali.
Meglio farsi vedere da collega.