Utente 374XXX
Buongiorno, io ho un problema da due giorni è temo possa essere un'appendicite, ma avendo incominciato attività fisica e dal momento che soffro anche di reflusso gastrofaringeo ed irritazione dell'intestino è davvero difficile distinguere cosa sia effettivamente. Innanzitutto ho dolore nella parte bassa destra dell'addome (sotto l'ombelico), proprio lì, ma anche sull'ombellico stesso e anche, ma più lieve a sinistra. Il problema è che due giorni prima ho incominciato attività fisica, ed ho fatto molti addominali, Il giorno dopo si è presentato ciò, infatti piegandomi e soprattutto tirando indietro la schiena o distendendomi sento tirare e fa male, anche se schiaccio con le dita ma anche se tossisco. Se invece sto impiedi o seduto e sto fermo non sento quasi nulla anche camminando. Oltre a questo continuo anche a digerire notevolmente, inoltre ho dolore anche ai bordi dell'anca... e lo stesso l'ho avuto anche al torace (anche se è passato) quindi questo era causato ovviamente dall'attività fisica, il problema è adesso capire se questo dolore che persiste da due giorni sia dovuto proprio all'attività o a qualcosaltro, o tutto l'insieme oppure è invece un' appendicite? Il Dolore è sempre uguale non accenna nè a diminuire nè a peggiorare per il momento... quindi può essere un'appendicite? Inoltre aggiungo che oltre a digerire, ho anche della flatulenza (nel caso di appendicite ho letto che si hanno difficoltà ad espellerle, mente io non sembro averne problema) insomma, secondo vuoi di cosa si tratta è appendicite? Grazie se mi rispondete, coardiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente il suo disturbo non è classico per appendicite, ma una visita chirurgica è indispensabile per avere una diagnosi di certezza.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
Grazie per la risposta. Ieri notte ho preso l'efferalgan e il dolore è diminuito anche se comunque continua a tirare in quel punto e continuo anche a digerire. Il fatto che il dolore sia diminuito è una conferma prorpio del fatto che non sia appendicite? Oggi sarebbe il terzo giorno... e da quanto ho letto il dolore dell'appendicite aumenta sempre di più fino ad avere dolori insopportabili... confermate? Quindi allora attività fisica a parte è qualcosa che mi ha fatto anche male... Grazie ancora per la risposta. Saluti
[#3] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Si, è tutto possibile se la sintomatologia continua a persistere, si rassicuri anche con una visita chirurgica.
Saluti