Utente 387XXX
Sono un ragazzo di 19 anni che da sempre ha avuto problemi di ipersensibilità del glande nello sfregamento dello stesso. Da piccolo ho sempre avuto un blocco di tipo psicologico col mio pene e il glande, non lo toccavo e lo lasciavo sempre chiuso in sè stesso. In più o un prepuzio abbondante che copre quasi tutto anche in erezione il glande e per scoprirlo del tutto in erezione devo fare manualmente. Non ho alcun tipo di fimosi serrata e riesco a scoprire il glande sia in fase di non erezione che di erezione.

E' stato un problema che ho sempre tralasciato, che ho trascurato ma ora che inizio ad avere i primi rapporti sessuali questo problema mi attanaglia sempre di più.

Ho fatto visita andrologica che non ha riscontrato nessun problema strutturale o costituzionale del pene, 2 visite dermatologiche che non hanno portato a nulla se non a creme e gel..

Possibile che nel 2015 non ci sia una cura completa ad un problema molto comune tra gli uomini come l'ipersensibilità del glande?

Aggiungo che questa ipersensibilità nel mio caso non è legata a eiaculazione precoce, avverto un forte fastidio nello sfregamento dello stesso quando provo a lavarlo con le mani o nei rapporti sessuali e per ora non ho trovato nessuna correlazione con l'eiaculazione precoce, ma anzi l'effetto contrario: non vengo perchè ho sempre la paura di questo fastidio che ho al primo contatto con il partner, un blocco a livello psico-emotivo.

Ora come posso rimediare a questo problema che mi affligge? Esistono delle cure o dei modi per risolvere il problema? Tenerlo scoperto nelle mutande tutto il giorno?

La circoncisione con neurotomia glandulare la consigliate?

Con il preservativo posso far diminuire questa sensibilità nello sfregamento e nel contatto con la partner durante il rapporto sessuale? Funziona? Devo dire che non ci ho mai provato fino ad ora, penso posso essere un rimedio, almeno per ora. Che ne pensate? Riduce, almeno un po' la sensibilità essendoci lo strato di lattice naturale tra le due pelli?

Vi prego aiutatemi, ho già parlato con moltissimi medici e nessuno mi è mai riuscito a dare una spiegazione e una cura al problema.

Confido in voi,
cordiali saluti e grazie in anticipo a tutti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore
la sua problematica è abbastanza frequente in ragazzi con fimosi o prepuzio abbondante, esuberante, che praticano la masturbazione senza scoprire il glande, semplicemente stimolando lateralmente il pene, e nei quali la ipersensibilità della mucosa del glande non crea particolare fastidio che , invece, si manifesta quando il ragazzo comincia ad avere i primi rapporti sessuali ed il glande viene stimolato dalle dita di una persona diversa, la ragazza.
A mio parere non esistono creme o lozioni che possano eliminare tale fastidioso inconveniente. L'unica soluzione concreta è la circoncisione, asportazione del prepuzio, che "costringe" il glande ad essere scoperto ed abituarsi a tale condizione, Un paio di settimane di modesti inconvenienti ed il problema si risolve.
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 387XXX

Iscritto dal 2015
La circoncisione è l'unica soluzione?

Il preservativo nei rapporti può aiutare?
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

certo, il profilattico riduce o evita la sensazione di ipersensibilità ma bisognerebbe poterlo indossare subito, nei preliminari
I problemi poi possono intervenire quando si volesse avere una gravidanza
cari saluti
[#4] dopo  
Utente 387XXX

Iscritto dal 2015
Stasera ho provato a pulirlo col sapone strofinando sul glande con le mani, ho percepito oltre alla solita forte sensibilità nel toccarlo una sorta di fastidio mista a piacere.. è possibile questa cosa?


Attendo vostri commenti, vi ringrazio ancora.