Utente 379XXX
Buonasera,
Ho 39 anni e da tempo soffro di depressione. Depressione che spesso mi porta a trascurarmi come nel caso in cui Vi sottopongo. Diversi anni fa, ormai quasi una ventina, presi accidentalmente un colpo ai testicoli. Stavo saltando in salotto e picchiai lo scroto contro la vetrina dello stereo. Picchiai il punto centrale, proprio tra un testicolo e l'altro. Da allora i miei testicoli non hanno avuto piu' la stessa "forma regolare" che avevano in precedenza: il destro risulta più basso rispetto al sinistro e, quando, successivamente, nel corso degli anni, mi e' capitato di prendere altri colpi (la classica "manata" che stupidamente i ragazzi si danno tra loro), se mi colpivano il testicolo destro non sentivo il classico dolore addominale, mentre, se colpivano il sinistro sì. Inoltre se provo a "spostarli" il destro compie quasi una rotazione di 360° gradi, mentre il sinistro no. A volte ho come la sensazione che si "sia rotto qualcosa che li collegava tra loro e li teneva in posizione" perchè dentro allo scroto, "vanno un po' dove vogliono". Da diversi anni poi, ho notato di non avere più erezioni mattutine, ma forse ciò puo' essere legato anche al mio fortissimo sovrappeso (sono alto 168 cm e peso 160 kg). Durante i rapporti non ho mai avuto grossi problemi, nel senso che l'erezione si verificava puntualmente. Circa due anni fa mi sono sottoposto ad un ecodopler ai testicoli che non ha evidenziato nulla di particolare. Volevo chiedere se esistono esami piu' approfonditi, ed eventualmente quali sono. Vi ringrazio sentitamente e scusate l'ignoranza.... Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro sighnore.,
se ecodoppler nonm ha evidenziato nulla, nulla può avere fatto quel colpo. I 160 kg non sono una bella compagnia, e le erezioni mattutine sono legate anche alla qualità del sonno. Se è tutto ok, tranquillo.