Utente 394XXX
Buona sera dottori.sono un ragazzo di 28 anni,abbastanza ansioso,vita piuttosto sedentaria,leggero sovrappeso ma davvero di poco.Ho notato le ultime due volte che ho fatto dei lavori piuttosto pensanti in campagna che facevo fatica a recuperare da certi sforzi.si tratta di un terreno anche con salite ripide e quindi capirete che è uno bello sforzo,soprattutto per chi come poco abituato ell'esercizio fisico e cosi la seconda volta che sono andato a lavorare in campagna ho deciso di controllare i miei battiti.diciamo che per fare questi lavori e questo saliscendi arrivavo a un massimo di 145-148 battiti,quindi comunque lontano dalla mia frequenza massima consentita,e a parte un pò di stanchezza e affanno niente di particolare,il lavoro di 3-4 ore è andato avanti tranquillo.il mio problema è che controllando il cardiofrequenzimetro,mi sono reso conto che dopo una mezz'ora i battiti erano scesi solo a 120 e dopo un'oretta 105 e solo dopo due ore intorno ai 100,frequenza che si allunga per un po di tempo anche senza dare troppo fastidio.ora,da buon ansioso,il mio battito a riposo è tra intorno a 80-85 e durante la fatica non sale di botto a ogni sforzo ma solo a seconda che sia su una salita molto ripida ad es o cammino in piano.quello che non capisco è se il mio allenamento allo sforzo,pressochè nullo negli ultimi tempi.può esserne la spiegazione.io dopo la prima volta ho fatto eco ed ecg nella norma mentre l'ecg sforzo è di un anno fa e pure parlava di recupero non molto veloce ma secondo il cardiologo per lui era normale.cosi come i valori di fc e di pressione(che è quasi sempre 120/80-85.non sono anemico e non ho problemi tiroidei.l'unica cosa è che mi sono accorto che i battiti veloci che piu riesco a sentire si verificano in posizioni come quando mi piego per prendere qualcosa(e li ero per raccogliere anche olive cadute)o comunque mi piego per fare salite molto ripide.secondo voi devo stare tranquillo e fare solo un pò di allenamento che mi farà stare meglio,può esserci ansia visto che normalmente ho già qualche volte una fc non molto bassa o devo indagare su altro?a volte mi rendo anche conto che durante questi sforzi e tachicardie sento come risalga qualcosa e il mio medico mi ha parlato anche di possibili problemi gastrointestinali ma non so come possano essere legati a ciò.detto questo come vedete il quadro è molto complesso.voi che ne dite?

Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore lei è solo ansioso e come tutti gli ansiosi pensano di avere problemi cardiaci....mentre lei ha bisogno solo di uno psicoterapeuta.
Saluti