Utente 371XXX
Gentili Dottori,

mia moglie è da alcuni mesi in attesa di effettuare un'isterosalpingografia a casa della positività dei tamponi vaginali vs mycoplasma.

Il primo tampone ha dato esito positivo al mycoplasma hominis e ureaplasma urealiticum;
Il nostro medico le ha prescritto il Bassado per 8 giorni
Dopo aver fatto la cura e aver aspettato come indicato dal medico, ha ripetuto il tampone che ha dato sempre la positività a due batteri.

Ripetuto cura antibiotica con Zitrobiotic (2 scatole).

Ora il tampone di controllo ha dato la negatività al mycoplasma hominis e ureaplasma urealiticum ma è apparso l'ureaplasma parvum.

Sempre il ns. medico ci ha consigliato una visita dall'infettivologo, il quale ci ha detto che l'ureaplasma parvum non richiede nessuna cura antibiotica.

E' quindi possibile eseguire l'isterosalpingografia?


Grazie anticipatamente per la cortese risposta.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certo dopo questa potente terapia antibiotica, sua moglie potrà sottoporsi a isterosalpingografia.
Sono d'accordo con il Collega infettivologo.
In bocca al lupo!
[#2] dopo  
Utente 371XXX

Iscritto dal 2015
Gentile Dottore,

per prima cosa la ringrazio per la cortese risposta.

Purtroppo non riesco a prendere appuntamento per l'isterosalpingografia poichè la dottoressa mi dice che il tampone deve essere negativo, e che la positività all'ureaplasma parvum deve essere curato con apposita cura antibiotica.

Sono veramente in confusione...

Grazie ancora per la cortese risposta.