Utente 839XXX
Salve,
il mio compagno ha eseguito una decina di giorni fa lo spermiogramma visto che 5 anni fa è stato operato al varicocele e da allora non ha eseguito più nessun controllo.
Dopo aver ritirato il risultato ha contattato il suo andrologo il quale gli ha dato appuntamento per metà novembre.
Perciò vi sarei grata se mi poteste dare un "primo" consulto secondo i seguenti risultati:
Campione prodotto alle ore: 7.50
Giorni di astinenza: 5
Fluidificazione completa: SI
Dopo minuti: 60
Aspetto: OPALESCENTE
Consistenza: LIQUIDA
pH: 8
Colore: PAGLIERINO
Volume: 6,0 ml
Numero di spermatozoi: 14 milioni
Progressione: DISCRETA
ESAME MOTILITA'
mobili dopo 60': 55%
poco mobili dopo 60': 15%
immobili dopo 60': 30%

mobili dopo 120': 50%
poco mobili dopo 120': 15%
immobili dopo 120': 35%

mobili dopo 240': 50%
poco mobili dopo 240': 15%
immobili dopo 240': 35%
MORFOLOGIA
forme normali: 65%
forme giganti ed ipotrofiche: 15%
forme appuntite ed arrotondate: 20%
OSSERVAZIONI
RARI LEUCOCITI.
Vi ringrazio in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,il quadro seminale esprime alterazioni qualitative (motilità degli spermatozoi) e quantitative (numero).E' chiaro che il Suo partner avrebbe dovuto sottoporsi a visite periodiche ed esami seminali ma,piuttosto che fasciarsi la testa,conviene attendere la visita andrologica e seguire i consigli relativi.Le ricordo che non esiste uno standard di "normalità" di uno spermiogramma,ma,é pur vero che,statisticamente,più spermatozoi ci sono,meglio si muovono e meglio sono conformati,e più una gravidanza é possibile.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara lettrice,

per valutare la situazione "seminale" di un soggetto bisognerebbe conoscere i risultati degli esami seminali effettuati prima dell'intervento chirurgico.-
nel caso del suo compagno che si è un po' "trascurato" nel corso degli ultimi anni riterrei utile la ripetizione dell'esame seminale per confermare ( o smentire) i dati non ottimali dell'esame riportato, magari associandolo ad una spermiocoltura con antibiogramma , e con le risposte farsi vedere da uno specialista esperto di fertilità che sia facilmente disponibile e consultabile non con tempi di vari mesi
cari saluti