Utente 150XXX
Buongiorno,
sono un papa' un po' preoccupato;
mio figlio 19 anni ha effettuato una routinaria visita di controllo ecocardiografico in quanto portatore di valvola bicuspide (ma ben funzionante al momento - senza rigurgiti, stenosi, calcificazioni, alterazioni aorta ascendente ecc.). durante la visita manifestava diversi e frequenti extrasistoli tanto da indurre il cardiologo a richiedere un controllo tramite holter.
la risposta ottenuta dal referto e' la seguente:
Ritmo sinusale per tutta la durata della registrazione con FC media di 76 bpm (FC min 53,FC max 128 bpm). Non aritmie di origine SV.
Frequenti BEV, isolati, monomorfi (RVOT), talvolta bigemini e trigemini.
Non pause od aritmie ipocinetiche. Non alterazioni del tratto ST-T

C'e' qualcosa di preoccupante? o e' un referto che rientra nella normalita'
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Occorre sapere quante sono le extrasistoli in questione nelle 24 h (frequente può significare molto o nulla ).
Saluti
[#2] dopo  
Utente 150XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la sollecita risposta dottore.
Provo a riepilogare altri dati per una piu' completa valutazione:
Battiti totali: 108801
EVENTI VENTRICOLARI
Batt.Tot : 13791 coppie:0 Triplette: 0 Salve Bigem.:354
Forme:7
Max VE/min: 48
Max VE/ora :1843 Media Ve/Hour 579,3
VE/1000: 126.8
Eventi sopraventricolari:0

Grazie
Cordialita'
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Le extrasistoli che riporta rappresentano il 13% dei battiti cardiaci totali delle 24 h. Effettivamente non son poche (anche se un numero che può essere degno di più attenzione è almeno il 20-25% dei battiti totali). In ogni caso, se l'eco è risultato normale (al di là della bicuspidia) e se le extrasistoli sono di un'unica morfologia (questo va chiesto a chi ha letto l'holter) occorre solo seguire il problema nel tempo, senza dover far nulla (soprattutto se le extrasistoli non sono soggettivamente avvertite). Solo se (e sottolineo se) con il tempo le extraistoli dovessero creare alterazioni della struttura e/o della funzione del cuore si potrà valutare un tentativo di terapia radicale con un'ablazione transcatetere con RF.
Saluti