Utente 771XXX
buongiorno,vorrei cortesemente un parere in merito ad una seduta di crioterapia che ho effettuato circa due settimane fa per eliminare un xsantelasma perioculare.Dopo la caduta della crosticina,ho notato che nella zona trattata si è formata una chiazza piu chiara rispetto al colore della pelle circostante,è un decorso normale?andrà via con il tempo?eventualmente dopo quanto tempo la zona trattata assumerà un'aspetto normale e uniforme?Ho provato a contattare il dottore,ma purtroppo si trova all'estero per un congresso.
Grazie mille a chi vorrà rispondermi.
Roberta
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
la ipocromia post lesionale è eventualità frequente e di regola transitoria.
Penso che trascorso un mese dall'intervento avrà risolto questo problema ,ma ovviamente si ridetermini con il dermatologo di fiducia.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 771XXX

Iscritto dal 2008
gentilissimo dottor Griselli,
grazie infinite per la tempestiva risposta,posso approfittare ancora di lei per chiederle cosa ne pensa della rimozioni di questi inestetismi con crioterapia?
Ho letto nel web che possono essere risolti in maniera definitiva con il laser co2,ma il mio dermatologo dice che è un intervento troppo aggressivo che lascia evidenti cicatrici,lei concorda?
Distinti saluti
Roberta
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
metodi per trattare gli xantelasmi ce ne sono vari ,dalla DTC,all'acido tricloroacetico,alla crioterapia,al laser ed addirittura ,in alcuni casi,all'intervento con bisturi.
Non ce ne è,a mio parere, uno nettamente migliore dell'altro; tutto dipende dalla esperienza e "confidenza" con la metodica da parte del medico operatore.
Ovviamente,trattandosi di un intervento estetico, si deve puntare a non lasciare esiti,spec. cicatriziali!
Cordialiyà
[#4] dopo  
Utente 771XXX

Iscritto dal 2008
grazie di cuore al dottor griselli per l'interessamento.
saluti
:-)