Utente 263XXX
Qualche mese fa il mio dentista ha rimosso una vecchia otturazione "piombata" che stava sul dente da 20 anni, sostituendola con una "più" attuale, di pasta bianca. Da allora è iniziato il mio calvario. Il dente è sensibile al freddo anche soltanto quando mi lavo i denti o uso il colluttorio. E' stata effeuttata una lastra dalla quale risulta tutto ok. La lesione originaria non è profonda.

Hoi fatto una terapia con un gel specifico e con un colluttorio ad hoc e non ho ottenuto benefici. Qualche giorno fa il dentista ha eliminato la nuva otturazione e ri effettuato la medicazione lasciandomi con una otturazione provvisoria, tutto sembrava andare bene ma dopo due giorni la sensibilità è tornata....
Che soluzioni ci sono? sarò costretta a devitalizzare il dente? non ci sono farmaci o prodotti che possono far riprisinare la barriera protettiva del mio dente?
grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi
52% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Se sta iniziando una pulpite con un batuffolo di cotone usando uno spray per il freddo (la prova si può ripetere con il caldo) avvicinandolo al dente si guarda per quanti secondi è presente la sensibilità al freddo. Se solo 1 tutto bene, se 5-6 il dente andrà devitalizzato. Talvolta un precontatto può alterare la sensibilità dentale (il dente tocca prima).
Saluti
Daniele Tonlorenzi
[#2] dopo  
Dr. Antonio Graziano
32% attività
0% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2005
Una sorta di ipersensibilità può permanere per circa 15 giorni dopo una ricostruzione, a maggior ragione se nella fattispecie si è rimosso una precedente otturazione con la quale è stata irrimediabilmente rimosso anche del tessuto dentario. Ovviamente se questa sensibilità dovesse permanere allora bisognerebbe cercare in altre strade le cause, tra cui dei precontatti, a cui ha accennato il collega che mi ha preceduto, o demineralizzazioni della corona.
Distinti saluti
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
La sensibilità probabilmente è dovuta ad un eccessivo condizionamento della dentina. Si potrebbe provare con la "cristallizzazione" della medesima, a scapito però della adesione del composito ad essa' o con la deposizione di ioni fluoro o con il laser.
Saluti
[#4] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Gentile paziente, una corretta tecnica di otturazione ha bisogno di alcuni passaggi fondamentali.
Una otturazione "ben fatta" non deve dare reazioni di sensibilità termica, anche se a volte si verifica un modesto (MODESTO!) risentimento per qualche giorno.
Molti di questi passaggi sono eccessivamente tecnici, e riguardano il meccanismo di adesione fra dente e composito.

Verosimilmente nel suo caso si è verificato un problema di sigillo fra dente e otturazione, ma NON con una otturazione provvisoria, ma bensì con una nuova otturazione definitiva correttamente eseguita.
Non è necessario né laser né cristallizzazione della dentina per effettuare un buon sigillo, ma solo la corretta esecuzione dei passaggi necessari.

Un paziente in genere non può accorgersi se questi passaggi sono stati correttamente eseguiti, ma ha solo dei parametri indiretti.
Mi limito a citarne due facilmente verificabili.
1)
E' stata usata la diga di gomma? Se non è stata usata consiglio caldamente di rivolgarsi ad altro professionista, in quanto è stato omesso un passaggio fondamentale nrlla corretta esecuzione di ogni procedura.
2)
E' stato impiegato un tempo adeguato per il restauro?
Una otturazione di medio impegno richiede più o meno mezz'ora di lavoro.

Tragga lei le sue conclusioni.
[#5] dopo  
Utente 263XXX

Iscritto dal 2007
Gentili dottori vi ringrazio per le vostre risposte.

Putroppo non so se è stata usata la "diga di gomma" in che cosa consiste?

PEr quanto attiene il tempo di restauro mi sembra di ricordare che sono stati dedicati circa 40 minuti. Di questi due denti uno non ha problemi l'altro si.

Putroppo la sensibilità al freddo continua, dura pochi secondi ma è intensa.
L'assunzione di un antinfiammatorio (tipo oki) può aiutare a risolvere il problema o devo arrendermi alla devitalizzazione?

grazie ancora
saluti
[#6] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Gentile paziente, se lei chiede che cosa è la diga, significa che non è stata usata.
E' un foglio di gomma con uno o più buchi in cui far passare il dente, in modo da isolare la bocca dal campo operatorio.

Tragga lei le conclusioni.